Domenica, 29 Marzo 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio 500 mila lavoratori in cassa integrazione
A MAGGIO

500 mila lavoratori
in cassa integrazione

Circa 500 mila lavoratori in cassa integrazione che hanno subito un taglio del reddito per oltre 1,6 miliardi di euro, circa 3.300 euro a testa. Sono i dati che emergono dalle elaborazioni Cgil dei dati Inps di maggio, quando le ore di cig richieste sono state 105,5 milioni (+22,5% su mese): "un trend che mira al miliardo di ore per il 2012".

Giornata di mobilitazione nazionale dei pensionati mercoledì 20 giugno, con lo slogan "Il futuro non si taglia" e tre manifestazioni a Milano, Roma e Bari. L'iniziativa è stata indetta unitariamente da Spi-Cgil, Fnp-Cisl e Uilp-Uil, con i rispettivi segretari generali, Carla Cantone, Gigi Bonfanti e Romano Bellissima.

E farà seguito alla manifestazione nazionale di domani a Roma organizzata da Cgil, Cisl e Uil su lavoro, fisco, crescita e welfare. I sindacati dei pensionati saranno in piazza per sollecitare il governo, il Parlamento, le forze politiche e le istituzioni locali ad "intervenire con urgenza" per sostenere il potere d'acquisto delle pensioni, per una nuova politica fiscale e per un welfare pubblico che sia in grado di rispondere alle esigenze degli anziani con una particolare attenzione verso quelli non autosufficienti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook