Lunedì, 23 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Riparte il progetto ripopolamento ittico
PROVINCIA COSENZA

Riparte il progetto
ripopolamento ittico

"Sulla scia del successo riscosso negli anni passati, è ripartito quest'anno da Rovito il progetto di ripopolamento ittico promosso dall'assessorato Caccia, Pesca e Patrimonio faunistico della Provincia di Cosenza e denominato 'Ridiamo vita ai nostri fiumi'". 

Lo riferisce una nota dell'ente. Il progetto, che rientra negli obiettivi programmatici dell'Amministrazione Oliverio, prevede l'introduzione di esemplari di trota fario macrostigma in 32 corsi d'acqua, alcuni dei quali sono stati interessati negli anni scorsi da interventi di bonifica ambientale e presentano caratteristiche idonee a garantire la sopravvivenza e la riproduzione naturale di questa specie autoctona molto apprezzata dagli amanti della pesca sportiva. 

Protagonisti di una giornata vissuta a contatto della natura, attenta al territorio e alla cultura del paesaggio, sono stati i bambini delle scuole elementari e medie del centro presilano i quali, accompagnati da insegnanti ed esperti allevatori, hanno provveduto a reintrodurre le piccole trote nel tratto del fiume Cannavino ricadente in località Bosco di Rovito. 

All'iniziativa, organizzata dall'Amministrazione comunale guidata dal sindaco, Felice D'Alessandro, hanno presenziato gli assessori provinciali Biagio Diana e Mario Caligiuri i quali, nel ringraziare tutti i partecipanti, le scuole e gli amministratori locali "per la disponibilità e l'accoglienza di un progetto mirato alla difesa e alla rivalutazione dell'ambiente", hanno sottolineato "la necessità di azioni sempre maggiormente sinergiche tra le istituzioni, alla luce di valori condivisi quali, appunto, la conoscenza e l'identità del territorio inteso come risorsa da scoprire e valorizzare". Il sindaco D'Alessandro e l'assessore Maringolo "hanno espresso - è detto ancora nella nota - il loro sincero ringraziamento al presidente Oliverio e agli assessori Diana e Caligiuri per avere accolto la loro richiesta di ripopolamento del fiume Cannavino e per la vicinanza d'intenti dimostrata nell'organizzazione dell'evento". Il progetto proseguirà nei prossimi giorni con il coinvolgimento delle scolaresche di Bianchi, Colosimi, Panettieri, Longobucco, Lungro, Acquaformosa e Firmo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook