Venerdì, 30 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio E adesso Fini "apre" ad Alfano
CENTRO-DESTRA

E adesso Fini
"apre" ad Alfano

alfano, fini, fli, pdl, Sicilia, Archivio, Cronaca
Gianfranco Fini e Angelino Alfano

Se Alfano farà "chiarezza sul rapporto con il governo Monti e soprattutto sulla necessità per l'Italia di continuarne l'azione riformatrice anche dopo le elezioni, allora "si potrà davvero aprire una pagina nuova per tutti i moderati italiani. E personalmente ne sarò lieto". Così Gianfranco Fini in una nota sul confronto nel Pdl. 
"L'aspro confronto in corso nel PDL - sostiene il leader di Fli in una nota - va seguito con interesse per capire se emergerà una identità politica veramente in sintonia con il PPE e quindi, in quanto tale, alternativa in termini programmatici alle Sinistre e mille miglia lontana dalla demagogia estremista, populista e antieuropea di tanti esponenti del PDL e della totalità della Lega". "Il vero banco di prova per Alfano - sottolinea il presidente della Camera - non è nella definizione delle regole per le Primarie, ma nel far chiarezza sul rapporto col Governo Monti e soprattutto sulla necessità per l'Italia di continuarne l'azione riformatrice anche dopo le elezioni. Solo se ciò accadrà si potrà davvero aprire una pagina nuova per tutti i moderati italiani. E personalmente ne sarò lieto". 

Se Alfano farà "chiarezza sul rapporto con il governo Monti e soprattutto sulla necessità per l'Italia di continuarne l'azione riformatrice anche dopo le elezioni, allora "si potrà davvero aprire una pagina nuova per tutti i moderati italiani. E personalmente ne sarò lieto". Così Gianfranco Fini in una nota sul confronto nel Pdl. 

"L'aspro confronto in corso nel PDL - sostiene il leader di Fli in una nota - va seguito con interesse per capire se emergerà una identità politica veramente in sintonia con il PPE e quindi, in quanto tale, alternativa in termini programmatici alle Sinistre e mille miglia lontana dalla demagogia estremista, populista e antieuropea di tanti esponenti del PDL e della totalità della Lega". "Il vero banco di prova per Alfano - sottolinea il presidente della Camera - non è nella definizione delle regole per le Primarie, ma nel far chiarezza sul rapporto col Governo Monti e soprattutto sulla necessità per l'Italia di continuarne l'azione riformatrice anche dopo le elezioni. Solo se ciò accadrà si potrà davvero aprire una pagina nuova per tutti i moderati italiani. E personalmente ne sarò lieto". 

© Riproduzione riservata

TAG: , , ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook