Domenica, 25 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio In piazza contro l'austerità Tensione in varie città
SCIOPERO CGIL

In piazza contro l'austerità
Tensione in varie città

Giornata di mobilitazione europea della Ces (la Confederazione europea dei sindacati), "per il lavoro e la solidarietà e contro l'austerità", nell'ambito della quale la Cgil ha proclamato uno sciopero generale di quattro ore ed è scesa in 100 piazze italiane.

 La manifestazione principale a Terni, partita dai cancelli delle acciaierie ThyssenKrupp, scelta come simbolo delle incertezze sul futuro produttivo del Paese, con il leader del sindacato di Corso Italia, Susanna Camusso: "L'austerità sta strangolando il lavoro, impoverendo il Paese. Ci rivolgiamo al governo" che, seguendo "pedissequamente" una linea di rigore, "sta determinando una profondissima recessione che toglie qualunque speranza al lavoro", ha detto Camusso. Quello del governo Monti, ha sostenuto, è stato "un anno di disastri". Proteste e disagi stanno comunque interessando molte città. E non mancano gli scontri: un poliziotto è stato ferito gravemente a Torino dagli autonomi. Oltre allo sciopero della Cgil, oggi ci sono anche lo sciopero generale proclamato dai Cobas e quello dei Cub per la scuola e numerosi cortei di studenti e centri sociali, spesso sfociati in momenti di tensione. 

A Roma militanti del Blocco studentesco hanno lanciato sassi contro le forze dell'ordine; scontri anche a Milano, tra studenti e polizia; a Torino uova e fumogeni sono stati lanciati contro la sede dell'agenzia delle entrate, dopo il blitz alla sede locale del ministero dell'economia. A Bologna blitz del collettivo degli studenti in una sede della Cisl. Ad Ancona uova e vernice contro la sede Bankitalia. Traffico ovunque in tilt. Tornando alle iniziative della Cgil, la Fiom è a Pomigliano, dopo la decisione della Fiat di licenziare 19 operai per assumere altrettante tute blu della Cgil, in seguito all'ordinanza della Corte d'Appello di Roma: cori si sono levati contro il ministro del Lavoro Elsa Fornero e l'ad del Lingotto Sergio Marchionne. Al corteo partecipano, oltre al leader della Fiom Maurizio Landini, i leader di Sel Nichi Vendola e dell'Idv, Antonio Di Pietro. 

Alla giornata di mobilitazione europea hanno aderito anche la Cisl e la Uil ma con iniziative diverse dallo sciopero: Raffaele Bonanni all'assemblea della Funzione pubblica della Cisl contro i tagli all'Inps e all'Inail; Luigi Angeletti a Napoli incontra studenti e insegnanti di un istituto superiore per un confronto sulla crisi che parte dalla scuola e dal lavoro per i giovani. In Europa sono in corso iniziative in 23 dei 27 paesi, con scioperi generali anche in Spagna, Portogallo e Grecia. Dallo sciopero della Cgil sono escluse le zone della Toscana e dell'Umbria colpite dal maltempo. Per quanto riguarda i trasporti, dalle 14 alle 18 lo stop riguarda le ferrovie; ritardano di quattro ore le partenze di navi ed traghetti; si fermano le ultime quattro ore gli addetti di autostrade e Anas e gli autisti di camion. Lo sciopero non riguarda il trasporto aereo e il trasporto pubblico locale. Per il pubblico impiego l'astensione è invece indetta per l'intero turno.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook