Martedì, 23 Ottobre 2018
CHAMPIONS

Juve a valanga
sul Chelsea

juventus, Sicilia, Archivio, Sport
juve

E' stata una notte perfetta per i bianconeri, Gigi Buffon conferma: "Abbiamo vinto sotto tutti i punti di vista: della fame, del gioco, della freschezza atletica ed anche degli episodi". Una vittoria totale, di quelle dal sapore antico, sui campioni d'Europa. "E' bella come tante altre vissute con la Juve – prosegue il numero uno bianconero -, quando si riesce a dare una prova di forza così convincente, di gioco e di spirito é un grande segnale per l'Europa e per l'Italia. Magari qualcuno poteva avere dei dubbi: giocando così penso che i dubbi li spegniamo subito. Avevate dubbi? No, abbiamo le nostre certezze, dobbiamo ancora passare il turno e mi auguro di riuscirci. Ma se dovessimo malauguratamente uscire di scena, significherebbe che ce la siamo giocata alla pari con tutti e che siamo tornati competitive. Questo era il nostro imperativo". Non a caso uno striscione a inizio gara recitava 'Riprendiamoci l'Europà. Ora anche il vice di Antonio Conte, Angelo Alessio, può festeggiare. "La miglior Juve della nostra gestione? Di partite giocate così in questo anno e mezzo ne abbiamo fatte diverse, siamo contenti, vincere così ci fa credere ancora di più nelle nostre potenzialità. Quello di stasera è un passaggio importante, ma non abbiamo ancora fatto nulla, dobbiamo guadagnarci la qualificazione in Ucraina. Non sarà una formalità, dovremo andare lì a fare la partita senza aspettarci favori". Alessio applaude la prova di forza dei bianconeri: "Complimenti a tutta la squadra, volevamo fare questo tipo di partita, con ritmi alti, pressando l'avversario e siamo stati anche imprevedibili. Pure stasera abbiamo mandato in gol tanti giocatori. Certo, abbiamo concesso qualche occasione e qualche ripartenza ma questa squadra è portata a giocare e a tenere questi ritmi, volevamo questo risultato a tutti i costi". "Se stiamo dietro non è vera Juve – concorda Leonardo Bonucci -, abbiamo dimostrato che se scendiamo in campo da Juve, possiamo dire la nostra, abbiamo dimostrato che ci siamo. Ora dobbiamo restare umili, concentrarci sul campionato e poi pensare a Donestsk". Dove i bianconeri dovranno conquistare il punto qualificazione contro uno Shakhtar già qualificato. "Non puntiamo al pari – aggiunge Bonucci – non siamo una squadra fatta per difenderci, attaccheremo e proveremo a vincere". "In estate non avrei mai pensato di arrivare a quota nove già a novembre – sottolinea Quagliarella -, con la prospettiva di giocare poco, non avrei immaginato di vivere un momento così. E' la prima volta in due anni che gioco tre partite di seguito. Il gol? Il tiro di Pirlo era rasoterra, ci sono andato convinto, sperando andasse bene come sabato con la Lazio. Stavolta è andata". "Sono felice – racconta Vidal - perché anch'io sto egnando tanti gol, e sono felice per che la squara ha fatto una grande partita". Com eGiorgio Cheillini, uscito nel recupero per un problema al polpaccio che sarà valutato domani. "Quando si è in una grande società come questa, le critiche sono normali se i risultati non vengono – afferma il tecnico del Chelsea, Roberto Di Matteo -. I risultati saranno decisivi e io sono il responsabile di questi. Viviamo un momento particolare, la speranza di passare c'é ancora, possiamo ancora qualificarci".

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X