Venerdì, 30 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Tutti contro Renzi, esposto contro pubblicità
PRIMARIE CS

Tutti contro Renzi,
esposto contro pubblicità

bersani renzi, Sicilia, Archivio, Cronaca

All'indomani della sfida tv tra Pier Luigi Bersani e Matteo Renzi, si riaccende la polemica sulle regole per il ballottaggio delle primarie del centrosinistra. Bersani, Bruno Tabacci, Laura Puppato e Nichi Vendola hanno presentato un esposto ai Garanti contro Matteo Renzi. L'accusa è "palese violazione del codice di comportamento dei candidati e dei principi regolamentari" per le pubblicità a pagamento. I 4 chiedono di prendere "ogni necessaria misura".

Nell'esposto, firmato dai rappresentanti dei quattro candidati (Paolo Fontanelli per Bersani, Pino Bicchielli per Tabacci, Gianluca Zuccari per Puppato e Loredana De Petris per Vendola), si prende spunto dalla pubblicazione oggi su alcuni quotidiani (Corriere della Sera, La Stampa e Qn) di pubblicità a pagamento che "invitano alla registrazione all'albo degli elettori per il turno di ballottaggio del 2 dicembre 2012". Secondo i quattro, è una iniziativa "riconducibile al candidato Matteo Renzi". "E' pertanto evidente - sottolinea l'esposto - che il candidato Renzi sta tentando artatamente di modificare in maniera consistente la base elettorale dei votanti per il turno di ballottaggio".

RENZI, SITO 'DOMENICAVOTO.IT' RISPETTA REGOLE - "Il sito 'domenicavoto.it' è perfettamente in linea con le regole delle primarie. Evitiamo il nervosismo e manteniamo il clima giusto, dai". Così Matteo Renzi, su Twitter, difende il sito che invita a mandare mail ai coordinamenti provinciali per chiedere di essere registrati alle primarie di domenica.

BERLINGUER, C'E' CHI INQUINA E DISINFORMA - "C'è chi sta provando ad inquinare l'informazione e a disinformare". Così il presidente dei garanti Luigi Berlinguer interviene contro le pagine a pagamento su alcuni quotidiani che invitano a votare al ballottaggio sostenendo che basta una mail per votare: "Ma questo - sostiene Berlinguer - non è quello che abbiamo deciso insieme".

Il presidente dei garanti spiega poi che "ai comitati stanno arrivando una serie di richieste di registrazioni, non singole ma seriali, e questo inganna gli elettori e turba il sereno svolgimento del ballottaggio". Il presidente del Comitato ricorda che "al secondo turno abbiamo previsto qualche deroga per chi non ha potuto votare al primo turno per ragioni indipendenti alla sua volontà. Sono casi eccezionali ed individuali e le richieste di votare vanno motivate perché i comitati provinciali devono valutare la motivazione".

"Sono stato colpito da un messaggio intercettato casualmente da 'Trevi Adesso' che invitava a portare tanta gente a votare e a 'scatenare l'infernò. Ci fa piacere che tanta gente vada a votare come è stato già per il primo turno ma noi non vogliamo l'inferno ma il paradiso e uno svolgimento ordinato delle votazioni come è avvenuto domenica scorsa". Berlinguer denuncia così una mail diffusa dal comitato di Renzi in vista del ballottaggio.

RENZI: 'PARTITA DURISSIMA MA APERTA' - "Il ballottaggio è molto più aperto di quanto si pensa. E' durissima perché la partita è complessa, con 3 milioni e 100.000 persone la partita si fa più dura ma ci credo, se molti si iscrivono e chi ha votato per altri vota per me ci si può fare". Lo afferma Matteo Renzi nel corso del videoforum di Repubblica. "Molti dei vendoliani che che ne dica Vendola voteranno per noi".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook