Giovedì, 18 Ottobre 2018
BUSTO ARSIZIO

Cori razzisti,
sospesa amichevole
del Milan con Pro Patria

cori razzisti, Sicilia, Archivio, Sport

L'amichevole tra Pro Patria e Milan a Busto Arsizio (Varese) sospesa per i cori razzisti è cominciata male, dato che una minoranza dei tifosi di casa ha fin dall'inizio preso di mira i calciatori avversari di colore, soprattutto Boateng, ma anche Niang, Muntari ed Emanuelson. Il giocatore tedesco, all'ennesima ondata di insulti, ha calciato il pallone in direzione degli ultras e, visibilmente scosso, si é tolto la maglietta mentre si avviava verso gli spogliatoi. Boateng è stato applaudito dal resto del pubblico che si è dissociato dai circa cinquanta supporters che hanno intonato i cori. Il capitano rossonero, Massimo Ambrosini, ha quindi ritirato la squadra dal terreno di gioco. Prima della sospensione definitiva, Niang, Muntari e Boateng avevano più volte ma inutilmente richiamato l'attenzione dell'arbitro. E' poi andato a vuoto ogni tentativo di mediazione tra la Pro Patria e il Milan per far riprendere l'amichevole. I rossoneri hanno deciso di ritirarsi definitivamente dal campo per dare un segnale forte contro ogni forma di razzismo negli stadi. (ANSA).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X