Mercoledì, 17 Agosto 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio SuperMario incanta Miami
UN BEL MILAN

SuperMario
incanta Miami

balotelli, milan, Sicilia, Archivio, Sport

Un bel Milan batte i Los Angeles Galaxy con un rotondo 2 a 0, grazie a due prodezze di Balotelli e Niang, facendo suo l’ultimo impegno alla Guinness Internationals Cup. Un buon biglietto da visita in vista dei preliminari di Champions. L’11 di Allegri domina i campioni americani, la stessa squadra che qualche giorno fa aveva rifilato un netto 3 a1 alla Juventus, con una prestazione convincente, intensa, a tratti spettacolare, malgrado i 31 gradi e l’umidita’ soffocante del Sun Life Stadium, la casa dei Miami Dolphins. Sempre in possesso del gioco, al 17/o i rossoneri passano in vantaggio con Balotelli, in ottima forma. Riceve una palla di spalle in area, si gira rapido e poi batte con un destro Cudicini. Poco dopo, El Shaarawy e’ vicinissimo al pareggio: Niang, tra i migliori in campo, lo lancia in profondita’. Il Faraone solo in area tira forte ma centrale, il portiere riesce a deviare sopra la traversa. Il Galaxy, evidentemente inferiore in tutti i reparti, ha solo una chance per pareggiare: tiro dalla lunghissima distanza di Juninho, Abbiati forse disturbato dal sole non trattiene.

Ci pensa Zapata, a spazzare sull’accorrente Donovan. Al 39/o arriva il meritato raddoppio con una prodezza balistica di Niang. Prende una palla sulla sinistra, prende la mira e fa partire un sinistro rasoterra angolatissimo sulla destra della porta del Galaxy, palo, rete. Nel secondo tempo, per il Milan entrano Amelia e De Jong. Nel 51/o bel passaggio di Balotelli a Niang che tira fuori di poco. Tre minuti dopo, sempre Supermario, nel ruolo di assistman lancia El Shaarawy che perde il momento propizio, tuttavia batte a rete, ma il suo tiro viene ribattuto in angolo dal piede del difensore.

A mezz’ora dalla fine Montolivo lascia il posto a Muntari, poco dopo, escono Niang e Emanuelson, entrano Traore’ e Constant. Il ritmo inevitabilmente cala, e la partita diventa un allenamento. Non accade un granchè. Tuttavia, il Milan non corre alcun rischio, tenendo palla con grande disinvoltura. A 10 minuti dalla fine Balotelli, tra i migliori in campo, si accascia sul terreno toccandosi il polpaccio destro. Momento d’ansia nella panchina milanista, dove si precipita perfino Adriano Galliani. Ma i sanitari verificano che si tratta di crampi che lo costringono a uscire sulle sue gambe. In chiusura una botta terrificante da fuori di Muntari prende in pieno la traversa. Poi Traore’ prima tenta il tiro ma e’ centrale, poi sbaglia solo di testa. Gli ultimi episodi di una partita beneaugurante per il Milan in vista dei preliminari di Champions.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook