Giovedì, 09 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Il direttore sanitario: Fatto tutto il possibile
MORTE DONNA INCINTA

Il direttore sanitario:
Fatto tutto il possibile

eugenio ceratti, Sicilia, Archivio

La ricostruzione dei fatti non è molto chiara. Per comprendere meglio cosa è successo abbiamo contattato il direttore sanitario del nosocomio pattese "Barone Romeo". «Siamo molto addolorati per quanto è accaduto, ma posso dire con assoluta certezza che tutto il personale dell'ospedale si è prodigato per fare tutto il possibile ed ha operato nel migliore dei modi. La richiesta di soccorso al 118 – ha spiegato Eugenio Ceratti – è giunta verso le 8,10 che già alle 8,22 era a casa della donna e alle 8, 35 l’ambulanza è partita per Patti. Nel frattempo veniva allertata la nostra struttura che si è fatta trovare pronta quando alle 8,59 è giunta al pronto soccorso. Tutta l'equipe medica, composta dal medico del pronto soccorso, due ginecologi, un neonatologo, un rianimatore, coadiuvati dal personale infermieristico ed ausiliare del pronto soccorso, era in allerta e si è operato nel migliore dei modi. Purtroppo la donna è giunta in ospedale già morta. All’arrivo la donna era già morta e quindi si è cercato di salvare il feto, risultata poi una femminuccia, nella speranza, purtroppo vana, che si potesse trovare ancora viva. L'intervento si è concluso alle 9,49. Non possiamo sapere con certezza le cause della morte che solo una eventuale autopsia potrà accertare. Ho chiesto che venga fatto il riscontro diagnostico, ma sarà eventualmente il magistrato a doverlo disporre. Tengo a ribadire che siamo addolorati per quanto è accaduto, ma per quanto ci riguarda abbiamo cercato di rispondere nel migliore dei modi grazie alla disponibilità e professionalità di tutto il personale medico e paramedico ».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook