Mercoledì, 20 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Nave fra i ghiacci via all'evacuazione
ANTARTIDE

Nave fra i ghiacci
via all'evacuazione

antartide, Sicilia, Archivio

L'evacuazione più volte ritardata dei passeggeri della nave russa bloccata da oltre una settimana tra i ghiacci dell'Antartide è potuta iniziare oggi, grazie all'arrivo sul posto di un elicottero cinese. "L'elicottero cinese è arrivato alla Shokalskiy. Partiamo, al 100%", scrive su Twitter il capo della spedizione Chris Turney. (FOTO)

Il capitano dell'Akademik Shokalskiy, Igor Kiseliov, citato dall'agenzia Itar-Tass, ha confermato che e' iniziata l'operazione di evacuazione della nave russa intrappolata tra i ghiacci dell'Antartide dalla vigilia di Natale e che un elicottero cinese ha già prelevato 12 delle 74 persone a bordo (22 dell'equipaggio e 52 passeggeri tra cui alcuni ricercatori della Spedizione antartica australiana). L'elicottero parte dalla nave cinese Xue Long.

Missione di salvataggio dei 52 scienziati e turisti a bordo della nave di ricerca russa Akademik Shokalskiy, intrappolata negli spessi ghiacci dell'Antartide sin dalla vigilia di Natale a circa 1.500 miglia nautiche a sud della Tasmania. Un salvataggio in due tempi era stato programmato per oggi per trasferire in elicottero i 52 a bordo della nave cinese Xue Long, prima di trasferirli su una lancia nella rompighiaccio australiana Aurora Australis (Leggi), approfittando di una finestra di 36 ore di condizioni meteo relativamente favorevoli. Ma i banchi di ghiaccio in mare avrebbero impedito alla lancia della nave australiana ad avvicinarsi a quella cinese. La componente in elicottero del salvataggio consisterebbe di sette viaggi di andata e ritorno di 45 minuti ciascuno per raccogliere 12 passeggeri alla volta e quindi le attrezzature e i bagagli. Un'operazione della durata di almeno cinque ore.

Resteranno comunque a bordo i 22 dell'equipaggio russo, che dovranno mantenere operativa la nave finché il ghiaccio non si aprirà. L'Autorità australiana per la sicurezza marittima (Amsa), dopo aver annunciato l'operazione come possibile oggi, ha dichiarato che "le attuali condizioni di ghiaccio in mare impediscono alla lancia dell'Aurora Australis di raggiungere la nave cinese Xue Long e il salvataggio non potrà essere possibile oggi.

L'elicottero della Xue Long non può atterrare sulla Aurora Australis per restrizioni della sua capacità di carico, mentre è pericoloso far atterrare l'elicottero al suo fianco". Una portavoce dell'Amsa ha assicurato che sono al sicuro e stanno bene tutti i passeggeri e l'equipaggio della Shokalskiy, che stava ripercorrendo la rotta della spedizione antartica dell'australiano Douglas Mawson un secolo fa, oltre a condurre ricerche scientifiche. Ha aggiunto che "misure alternative per completare il salvataggio vengono al momento studiate". Un tentativo di evacuare ieri i passeggeri in elicottero era stato anche abbandonato a causa della pioggia intensa, di forte vento e nuvolosità. Secondo giornalisti a bordo dell'Aurora Australis, la stessa Xue Long è ora intrappolata nei ghiacci, anche se non ha ancora richiesto assistenza né mandato un segnale di emergenza

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook