Mercoledì, 01 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Meredith, stasera la sentenza d'appello
FIRENZE

Meredith, stasera
la sentenza d'appello

meredith, Sicilia, Archivio, Cronaca

E' praticamente tutto pronto nell'aula della Corte d'assise d'appello di Firenze per l'ultima udienza del processo a Raffaele Sollecito e ad Amanda Knox per l'omicidio di Meredith Kercher. La sentenza è attesa in serata. Raffaele Sollecito è giunto poco fa in aula accompagnato dal padre e da altri familiari. Cappotto blu, maglioncino viola con appesi sulla scollatura gli occhiali da sole, il giovane non ha voluto fare dichiarazioni ai tanti giornalisti in attesa.

Si è subito seduto sui banchi riservati alla sua difesa rimanendo a parlare con i parenti. Accanto a lui uno dei difensori, l'avvocato Luca Mauri, e i legali di Knox, gli avvocati Luciano Ghirga e Carlo Dalla Vedova. Non ci sono, invece, ancora il fratello e la sorella di Meredith Kercher, attesi comunque per la sentenza. Amanda Knox, tornata negli Usa dopo l'assoluzione di secondo grado a Perugia, è invece a Seattle dove attenderà la sentenza insieme con la madre.

Meredith Kercher venne uccisa a Perugia la notte tra il 1 e il 2 novembre del 2007. Sollecito e Knox vennero condannati in primo grado ed assolti in appello, provvedimento dopo il quale furono scarcerati. Per il delitto sta invece scontando una condanna definitiva a 16 anni l'ivoriano Rudy Guede.

Amanda piu' volte negli anni scorsi dopo il ritorno negli Usa ha attirato piu' volte l'attenzione e le critiche di media e opinione pubblica in occasione di incontri con i suoi amici (a spasso per Seattle) o addirittura durante feste in maschera (Amanda mascherata da donna gatto). Ha anche ispirato un video musicale di una giovane band italiana (The Mistral Blows). Ad agosto ha anche incontrato Raffaele a New York.

"Amanda deve fare l'imputata. Questo è il momento di fare l'imputata. Si fermi nelle sue dichiarazioni" ribatte l'avvocato Francesco Maresca, legale dei Kercher. "Ci aspettiamo una difesa precisa e puntuale come al solito - ha aggiunto Maresca - però anche i soliti argomenti difensivi. La Corte ha tutti gli elementi per decidere. Gli elementi sono sempre quelli che ci portiamo dal primo grado e che la Cassazione ha messo bene in luce in quella forte sentenza". Ai giornalisti che gli chiedevano se i familiari di Meredith parteciperanno a qualche udienza, Maresca ha risposto: "Per la sentenza probabilmente verranno in aula il fratello Lyle e la sorella Stephanie". 

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook