Giovedì, 02 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Ape-calessini, si attende il nuovo regolamento
GIARDINI NAXOS

Ape-calessini, si
attende il nuovo
regolamento

ape calessino, Sicilia, Archivio

Il presidente del consiglio comunale, Mario Amoroso, ha convocato una seduta per il 18 marzo. All’ordine del giorno dei lavori, oltre all’e s t e r n a l i z z azione dei servizi cimiteriali (mediante concessione a terzi) e con il regolamento sulla istituzione delle aree a sosta destinate al “carico-scarico” merci nel centro abitato, c’è anche la riorganizzazione del servizio turistico di Ape calessino. Il civico consesso intende procedere, infatti, alla revoca della delibera di Consiglio del 22 maggio 2013, che disponeva l’avvio di questo servizio, e quindi si andrà adesso all’approvazione del nuovo regolamento per l’assegnazione delle autorizzazioni finalizzate all’e s p l e t amento delle attività sul territorio con veicoli di “Ape calessino”. Era stata la Provincia di Messina, nell’estate 2013, a stoppare le ape-calessino, che nelle intenzioni del Comune avrebbero dovuto ampliare l’offerta turistica di Giardini Naxos con un servizio innovativo. Il Comune di Giardini, tramite il responsabile del Settore competente, Rosa Ilacqua, ha dovuto annullare in quel momento in autotutela il bando di gara per l’a s s egnazione di tre autorizzazioni per l’esercizio del servizio di noleggio di veicoli di tipo “ape-calessino”. Il monito è arrivato allora dalla Provincia regionale di Messina, che venuta a conoscenza dell’iter condotto dall’Amministrazione comunale giardinese, ha inoltrato un fax intimando il ritiro della proposta «al fine di evitare possibili ed inutili contenziosi », in quanto nel bando si faceva riferimento all’attivazione di un servizio turistico, mentre nel regolamento, approvato dal Consiglio comunale si parlava di un servizio di attività di noleggio con conducente, autorizzazioni che sono di esclusiva competenza dell’organismo provinciale. La Provincia ha ritenuto che il Comune non potesse rilasciare questo tipo di licenze, imponendo all’Ente comunale di azzerare quella procedura. Tutto da rifare, ed il regolamento rivisto e corretto tornerà in aula consiliare, puntando a regolamentare la nuova procedura di gara in vista dell’estate che verrà. Si spera che l’i n g a r b u g l i ata vicenda burocratica non impedisca il varo di questo nuovo servizio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook