Mercoledì, 08 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Si accentuano i danni nella zona di Tavola Grande
CAPO D'ORLANDO

Si accentuano i
danni nella zona
di Tavola Grande

capo d'orlando, Sicilia, Archivio

  Le onde della notte fra mercoledì e giovedì, seppur non violente, hanno aumentato i danni con una scaletta per la discesa in spiaggia praticamente cancellata, la strada ulteriormente sottoposta ad erosione con il mare ormai praticamente sotto mentre del muretto delimitante non c’è ormai traccia da anni. Come si può vedere nelle foto pubblicate praticamente quello di Tavola Grande non è un luogo accogliente a tre mesi dall’estate, posto come è, a meno di cento metri dal campeggio turistico e c’è necessità di immediati interventi. Per il resto, invece, il mare forte non ha fatto registrare ulteriori danni. Hanno tirato un sospiro di sollievo, ieri mattina, gli operai dell’impresa che hanno in appalto la seconda fase del restyling del lungomare Andrea Doria, nel tratto compreso tra gli incroci di via Del Fanciullo e via XXVII Settembre. Infatti il mare si è fermato sulla spiaggia ad una netta distanza di sicurezza e il cantiere, seppur fermo ieri a causa del vento, riaprirà non appena l’ondata di maltempo di questi giorni passerà. Situazione tranquilla anche al Borgo di San Gregorio dove l’unico problema resta la sistemazione completa del marciapiede crollato un paio di mesi fa e subito riparato da un immediato intervento della Provincia regionale di Messina su sollecitazione del Comune. La strada è la provinciale 147, quindi la competenza è di Palazzo dei Leoni che adesso, come comunicato dal sindaco Enzo Sindoni al funzionario dell’Ufficio tecnico comunale, geometra Alfredo Gugliotta, dovrà completare la sistemazione del tratto con la posa delle mattonelle.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook