Domenica, 25 Luglio 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Attentato Brindisi conferma ergastolo per Giovanni Vantaggiato
IN APPELLO

Attentato Brindisi
conferma ergastolo per
Giovanni Vantaggiato

 Confermando la sentenza di primo grado, la Corte d'assise d'appello di Lecce ha condannato all'ergastolo e all'isolamento diurno per 18 mesi Giovanni Vantaggiato, reo confesso dell'attentato di Brindisi del 19 maggio 2012, compiuto davanti alla scuola Morvillo Falcone, nel quale morì la 16enne Melissa Bassi e rimasero ferite nove persone, tra cui alcune studentesse. Confermata l'aggravante della finalità terroristica della strage.

I giudici hanno riconosciuto i risarcimenti alle parti civili: tra gli altri il ministero dell'Istruzione, la scuola Morvillo Falcone, la Regione Puglia, la Provincia e il Comune di Brindisi, oltre alle nove persone rimaste ferite nell'attentato, tra passanti e studenti.
Al momento della lettura del dispositivo della sentenza era presente in aula anche il procuratore generale presso la Corte d'Appello di Lecce, Giuseppe Vignola, al fianco del sostituto pg Antonio Maruccia che ha sostenuto l'accusa, chiedendo la conferma della sentenza di primo grado, con particolare riferimento all'aggravante della finalità terroristica della strage. L'imputato Giovanni Vantaggiato non era presente al momento della lettura del dispositivo. Le motivazioni saranno depositate entro 90 giorni. (ANSA)

   

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook