Giovedì, 01 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Politico antiracket accusato di voto di scambio
APOCALISSE

Politico antiracket accusato
di voto di scambio

Dieci giorni fa aveva partecipato a un flash-mob davanti a Montecitorio per reclamare lo stop ai vitalizi agli ex politici condannati per mafia. Ma nel 2012 Pietro Franzetti avrebbe contrattato con uomini della mafia l'acquisto di un pacchetto di voti: non gli servirono però per essere eletto consigliere comunale nella lista dell'Udc. Per questo Franzetti esprimeva la sua contrarietà parlando con i suoi interlocutori in alcune telefonate intercettate nell'ambito dell'inchiesta Apocalisse sulle cosche di San Lorenzo. Franzetti ricordava al telefono di avere pagato 13 mila e 200 euro. Procacciatori di voti sarebbero stati Lorenzo Flauto, Francesco Graziano, Vincenzo Russo, Massimiliano Ammirata e Gaetano Ficano. La delusione più cocente veniva da San Lorenzo dove Franzetti, malgrado l'interessamento dei boss, non aveva raccolto neanche una preferenza. "... Ma proprio zero, ma come è potuto essere, San Lorenzo è zero". Graziano aggiungeva: "San Lorenzo.... minchia mi pareva più semplice la cosa". Richiamando i risultati di altri quartieri, Flauto osservava: "… qua, secondo me, c'è stato chi ha fatto, me lo paghi a me e magari... e glielo hanno dato ad altri...invece di darlo praticamente a me". Franzetti, che si qualificava come imprenditore antiracket, aveva scelto nella sua attività politica una linea di rigore contro la corruzione apprezzata nel suo profilo Facebook da alcuni amici. Ora per lui è scattato il divieto di dimora a Palermo. L'Udc in una nota fa comunque sapere che l'imprenditore aveva fatto negli ultimi tempi altre scelte politiche, "come risultata dalla sua attività sui social network". (ANSA).

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook