Giovedì, 28 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Oltre 120 morti nei raid israeliani
GAZA

Oltre 120 morti
nei raid israeliani

Sono oltre 120 le vittime palestinesi negli ultimi cinque giorni della ripresa dei raid israeliani. Più di una ventina di palestinesi sarebbero rimasti uccisi sulla striscia di Gaza nelle ultime ore. I raid avrebbero colpito Jabalya, Deir al-Balah, Gaza ed un'associazione caritativa per andicappati a Beit Lahia.

Israele, colpiti 84 obiettivi nella Striscia nella notte. Lanciati da Gaza 690 razzi da inizio operazione
Sono stati circa 690 i razzi e i colpi di mortaio lanciati da Gaza verso Israele dall'inizio dell'operazione 'Margine protettivo'. Lo ha detto il portavoce militare spiegando che alcuni dei razzi lanciati hanno una gittata dentro Israele di oltre 100 chilometri. L'esercito israeliano ha colpito la notte scorsa circa 84 obiettivi ''affiliati al terrorismo di Hamas'' nella Striscia.

Netanyahu: 'Ci prepariamo a tutto'
''Nessuna pressione internazionale ci impedira' di agire contro i terroristi a Gaza''. Lo ha detto, citato dai media, il premier Benyamin Netanyahu. ''Soppesiamo tutto, ci prepariamo a tutto. Tsahal (l'esercito israeliano) ha avuto ordine di tenersi pronto'' ha aggiunto rispondendo alla domanda di una giornalista relativa ad una possibile operazione di terra a Gaza.

Hamas: 'Non volate su Tel Aviv'
Un 'avvertimento' alle linee aeree straniere di sospendere i voli per Tel Aviv e' stato lanciato dal braccio di armato di Hamas, che stamane ha indirizzato almeno quattro razzi - intercettati dalle batterie difensivi israeliani - verso l'aeroporto internazionale Ben Gurion. Lo riferisce l'agenzia palestinese Maan.

Generale, pronti a azione terra, ma serve ordine politico 
L'esercito ha bisogno ''solo di una direttiva politica'' per dare inizio a una possibile operazione militare di terra nella Striscia di Gaza. Lo ha detto, citato dai media, il capo di stato maggiore israeliano, generale Benny Gantz, durante una visita in una base di parà. 'Gaza sta affondando in un disastro. L'attacco dall'aria - ha proseguito - e' eccellente e l'intelligence sta lavorando'' bene. 

Erdogan condanna le "bugie" di Israele su Gaza  - Il primo ministro turco Recep Tayyip Erdogan ha accusato oggi Israele di seguire una politica basata sulle "bugie" in relazione ai bombardamento di Gaza. Israele "dice che (Hamas) lancia i razzi. Ma qualcuno è morto?", si è chiesto Erdogan parlando ai suoi sostenitori a Istanbul alla presentazione della sua piattaforma presidenziale. "Il numero di palestinesi che avete ucciso è attualmente cento - ha aggiunto riferendosi a Israele -. La sua vita si basa sulla menzogna. Israele non è onesto".

"Pronti alla guerra"
''Hamas e' pronto a combattere per mesi'': è l'avvertimento giunto da Mahmud a-Zahar, dirigente di Hamas, in un'intervista telefonica ad una emittente di Gaza. Un cessate il fuoco, ha aggiunto, dovrà rispettare le condizioni di Hamas come la rimozione del blocco di Gaza e la liberazione dei detenuti arrestati il mese scorso.Hama

Libano, sparato razzo verso nord di Israele
Un razzo è stato sparato dal sud del Libano verso il nord di Israele, senza fare vittime né danni. Il razzo si è abbattuto in un campo. Lo riferiscono fonti militari.

Obama chiama Netanyahu 
Il presidente americano, Barack Obama, ha telefonato al premier israeliano, Benjamin Natanyhau, condannando i lanci di razzi su Israele ed esprimendo preoccupazione per il rischio di un'ulteriore escalation della situazione. Già in serata gli USA avevano espresso apprensione. "Nessuno vuole assistere ad un'invasione di Gaza da parte di Israele. Per questo è importante un allentamento delle tensioni". Così la portavoce del Dipartimento di Stato, Jennifer Psaki. 

Richiesta analoga anche dal presidente russo Vladimir Putin ha invocato - durante una telefonata con Benyamin Netanyahu - uno stop "urgente del confronto armato" tra Israele e Hamas. Lo riferisce il Cremlino. Durante la conversazione, Putin ha definito "indispensabile" interrompere la spirale di violenza e ha notato che la situazione nella Striscia di Gaza si sta "rapidamente degradando". La conversazione, secondo una nota della presidenza russa, è avvenuta su iniziativa del premier israeliano.

© Riproduzione riservata

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook