Domenica, 01 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Finanziaria-ter, approvati i primi 11 articoli
SALA D'ERCOLE

Finanziaria-ter, approvati i primi 11 articoli

  Disco verde dell’Ars, anche se con qualche incertezza, ai primi 11 articoli della Finanziaria- ter. All’articolo 3, infatti, il governo aveva presentato un emendamento che, se approvato, avrebbe comportato che le somme bloccate dal commissario dello Stato con le impugnative sarebbero automaticamente trasferite al fondo di garanzia per i residui attivi, ma l’emendamento, criticato dalle opposizioni perché, oltretutto, avrebbe comportato la decadenza di buona parte degli 800 emendamenti, è stato bocciato e in sua sostituzione approvato un emendamento di Forza Italia. Molti deputati della maggioranza, fra cui lo stesso presidente Rosario Crocetta, erano in quel momento assenti dall’aula. «È un fatto fisiologico. Il problema – ha commentato Crocetta che al momento dell’incidente, reduce dalla manifestazione sindacale di Gela, era ancora in viaggio verso Palermo – non è politico, ma genetico. Certo, però, i deputati dovrebbero mostrare maggior senso si responsabilità». La seduta è stata sospesa e, in seguito ad una serie di accordi con pezzi delle opposizioni, è potuta riprendere, rinviando ad oggi gli articoli della manovra più contestati . Fra l’altro, su invito del presidente della commissione Finanze Nino Dina, è stato accantonato l’esame dell’art. 12, quello inerente gli operai della forestale perché troppo complesso. Sarà esaminato nella seduta odierna. Degli articoli approvati, la prima parte riguarda le entrate, fra cui quelle derivanti dal contestato accordo con il ministro dell’Economia Padovan, in cambio della rinuncia ai crediti riconosciuti dalla Corte Costituzionale. La seconda parte, dall’articolo 6 al 9, contiene le misure di contenimento della spesa, fra cui la “soppressione di comitati, commissioni, consigli, collegi operanti all’interno dell’amministrazione regionale”, l’abolizione delle pensioni integrative ai dipendenti pubblici, ulteriori tagli per 25 milioni nel settore sanitario e una norma sulla integrazione socio-sanitaria.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook