Venerdì, 30 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Una maxi truffa di 175 mlm figlia della “finanza creativa”
REGIONE SICILIANA

Una maxi truffa di 175 mlm figlia della “finanza creativa”

Operazioni finanziarie «spericolate » decisamente antieconomiche, consulenti a libro paga della Regione Siciliana e della banca d’affari giapponese Nomura, una maxitruffa alle casse regionali di oltre 175 milioni di euro. E sullo sfondo l’ombra di una maxitangente su cui, tempo fa, è stato interrogato in carcere anche l’ex governatore siciliano Totò Cuffaro. Sono gli ingredienti della complessa inchiesta condotta dalla Procura di Palermo che ha portato a un sequestro di 104 milioni tra denaro dell’istituto di credito e beni dei sette indagati. A rispondere di un’enorme truffa alla Regione – si parla, appunto, di 175 milioni –sono Fulvio Reina e Marcello Massinelli, due professionisti palermitani per anni consulenti di Cuffaro, in carcere per favoreggiamento mafioso, il presidente del Consorzio Aziende Sanitarie Siciliane, Marco Modica De Mohac, e quattro «ex manager» della filiale londinese della Nomura, come puntualizza lo stesso istituto: Armando Vallini, Andrea Giordani, Stefano Ghersi e Arturo De Visdomini.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook