Giovedì, 18 Ottobre 2018
MEGLIO COMMISSARIARE

Lo Monaco: né Tavecchio
né Albertini

albertini, figc, messina, pietro lo monaco, tavecchio, Sicilia, Archivio, Sport

"Il Messina non sta nè dalla parte di Tavecchio, nè da quella di Albertini. Sta dalla parte del tentativo di cambiamento del sistema perchè è il sistema che non va. Ci sono poche persone che gestiscono il calcio italiano, gestiscono le nomine e di tutto di più. Il Messina è contro questo modo di fare. Il Messina ritiene che non è la nomina di questo o quell'altro presidente che possa portare al cambiamento delle cose". Lo ha detto il patron del Messina, Pietro Lo Monaco, a margine dell’Assemblea di Lega Pro in corso di svolgimento a Firenze. (AGI)
(AGI/ITALPRESS) - Firenze, 4 ago. - "Se il cambiamento può avvenire attraverso il commissariamento, che tanto fa paura a tanti, a troppi, perchè evidentemente ci sono giochi particolari, ben venga il commissariamento", ha aggiunto Lo Monaco. In Lega Pro c'è un modus vivendi che da anni, da sempre, è dipendente dalla volontà del presidente. Quest’ultimo ha mandato una lettera ai presidenti dei club di Lega Pro invitandoli a votare tutti compatti Tavecchio, però il dissenso, come in molti in serie A, monta anche in serie C. E' un pretesto quello che è stato preso per Tavecchio, la buccia di banana su cui è scivolato, però è sicuramente stato il motivo per dare il coraggio a tanti che non avrebbero votato, di schierarsi contro". (

"Il Messina non sta nè dalla parte di Tavecchio, nè da quella di Albertini. Sta dalla parte del tentativo di cambiamento del sistema perchè è il sistema che non va. Ci sono poche persone che gestiscono il calcio italiano, gestiscono le nomine e di tutto di più. Il Messina è contro questo modo di fare. Il Messina ritiene che non è la nomina di questo o quell'altro presidente che possa portare al cambiamento delle cose". Lo ha detto il patron del Messina, Pietro Lo Monaco, a margine dell’Assemblea di Lega Pro in corso di svolgimento a Firenze. 

 "Se il cambiamento può avvenire attraverso il commissariamento, che tanto fa paura a tanti, a troppi, perchè evidentemente ci sono giochi particolari, ben venga il commissariamento", ha aggiunto Lo Monaco. In Lega Pro c'è un modus vivendi che da anni, da sempre, è dipendente dalla volontà del presidente. Quest’ultimo ha mandato una lettera ai presidenti dei club di Lega Pro invitandoli a votare tutti compatti Tavecchio, però il dissenso, come in molti in serie A, monta anche in serie C. E' un pretesto quello che è stato preso per Tavecchio, la buccia di banana su cui è scivolato, però è sicuramente stato il motivo per dare il coraggio a tanti che non avrebbero votato, di schierarsi contro". 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X