Domenica, 25 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Confiscati beni per 6,5 milioni
AGRIGENTO

Confiscati beni
per 6,5 milioni

La Dia di Agrigento ha sequestrato e confiscato beni per un oltre 6 milioni e mezzo di euro su disposizione del Tribunale-sezione misure di prevenzione in base alle indagini coordinate dalla Procura di Palermo. I provvedimenti hanno colpito i beni riconducibili tra gli altri al boss mafioso Giuseppe Falsone, 44 anni di Campobello di Licata (Ag), detenuto e ritenuto il capo di Cosa nostra nella provincia di Agrigento. Sigilli anche a una impresa destinata alla coltivazione di cereali.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook