Venerdì, 30 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Truffa al comune Arasi respinge le accuse
BROLO

Truffa al comune
Arasi respinge
le accuse

Il ragioniere capo del Comune di Brolo (Me), Carmelo Arasi - ritenuto la figura centrale del sistema dei cosiddetti 'mutui fantasma' per i quali ieri sono stati arrestati da carabinieri e finanzieri lo stesso Arasi, l'ex sindaco Salvo Messina e altre 5 persone - nell'interrogatorio di garanzia ha rigettato le accuse spiegando che si trattava di semplici irregolarità contabili.
L'uomo ha aggiunto che avrebbe solo cercato di coprire spese legate all'ordinaria amministrazione: pagamento di stipendi e di creditori. "In tal modo - ha detto Arasi - ho evitato il dissesto del Comune".
L'accusa sostiene invece che Arasi e gli altri indagati avrebbero intascato indebitamente parte dei mutui destinati ad opere pubbliche. Di fronte ai magistrati domani siederà l'ex sindaco Messina che dovrà rispondere anche dei contributi intascati dalle società sportive a lui riconducibili. (ANSA)

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook