Giovedì, 29 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Tagli abusivi 7 denunciati
FAGNANO CASTELLO

Tagli abusivi
7 denunciati

cc san marco argentano, fagnano castello, taglio abusivo, Sicilia, Archivio

I Carabinieri della Stazione di Fagnano Castello, nel cosentino, a conclusione di mirati accertamenti, hanno denunciato a piede libero7 persone. Si tratta in particolare dei titolari di due aziende boschive del posto, M.G., M.L. ed A.D.  le loro iniziali, insieme a quattro dei loro operai. Tutti, sulla base delle indagini espletate sono stati ritenuti responsabili del taglio abusivo, risalente allo scorso mese di marzo, di un’ingente quantità di alberi di castagno da frutto e per la realizzazione di pali, all’interno di un terreno di proprietà comunale in località Vorzonito di Fagnano Castello. Peraltro, è emerso che gli stessi, allo scopo di trasportare il legname illecitamente sottratto, avrebbero realizzato piste carrabili abusive in quanto sprovvisti delle autorizzazioni necessarie.Il resoconto di tutti gli accertamenti effettuati dagli inquirenti con la relativa denuncia a piede libero è stato inoltrato alla Procura della Repubblica di Cosenza mentre è ancora in corso di valutazione il danno patrimoniale provocato alle casse comunali.I Carabinieri della Stazione di Fagnano Castello, nel cosentino, a conclusione di mirati accertamenti, hanno denunciato a piede libero7 persone. Si tratta in particolare dei titolari di due aziende boschive del posto, M.G., M.L. ed A.D.  le loro iniziali, insieme a quattro dei loro operai. Tutti, sulla base delle indagini espletate sono stati ritenuti responsabili del taglio abusivo, risalente allo scorso mese di marzo, di un’ingente quantità di alberi di castagno da frutto e per la realizzazione di pali, all’interno di un terreno di proprietà comunale in località Vorzonito di Fagnano Castello. Peraltro, è emerso che gli stessi, allo scopo di trasportare il legname illecitamente sottratto, avrebbero realizzato piste carrabili abusive in quanto sprovvisti delle autorizzazioni necessarie.Il resoconto di tutti gli accertamenti effettuati dagli inquirenti con la relativa denuncia a piede libero è stato inoltrato alla Procura della Repubblica di Cosenza mentre è ancora in corso di valutazione il danno patrimoniale provocato alle casse comunali.

 

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook