Domenica, 26 Gennaio 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Tariffe scuolabus rivolta genitori
SARACENA (CS)

Tariffe scuolabus
rivolta genitori

genitori, saracena, scuolabus, Sicilia, Archivio

Protocollata al comune di  Saracena una lettera indirizzata al sindaco Mario Albino Gagliardi. all’Assessore ai rapporti con il mondo scolastico Elisa Montisarchio e al responsabile ufficio scuola del Comune Giuseppina Viola. La lettera è stata sottoscritta da 128 genitori di bambini e ragazzi della scuola dell’Infanzia, della scuola Primaria e della scuola Secondaria di Primo Grado dell’Istituto Comprensivo Statale Morano-Saracena. "Riteniamo che il servizio scuolabus erogato dal Comune sia indispensabile. L’ubicazione- si legge nella missiva-  degli edifici scolastici, posti a ridosso del centro abitato, non consente un agevole e sicuro raggiungimento degli stessi da parte degli scolari. Abbiamo fatto notare, inoltre, che non tutti i genitori sono automuniti e/o disponibili ad accompagnare i propri figli nelle ore di entrata e uscita. Nella missiva abbiamo sottolineato che le tariffe previste dall’Amministrazione Comunale sono elevate. Tra i comuni del circondario Saracena fa registrare le tariffe più alte a carico degli utenti del servizio. In alcuni di questi comuni il costo a carico delle famiglie è stato completamente azzerato. A Saracena, invece, è stato deciso che per l’anno 2014/2015 il canone mensile passa da 25 (questa era la cifra prevista per l’anno precedente) a 40 euro per il primo figlio con l’aggiunta di 20 euro per il secondo e 10 per il terzo. In un momento di crisi come quello che la nazione sta vivendo ormai da qualche anno molte famiglie riescono a stento ad arrivare alla fine del mese."  "Contiamo,inoltre, sull’immediata riattivazione- conclude la lettera- del servizio per i bambini della scuola dell’Infanzia sospeso dopo solo una settimana, sospensione che ha creato numerosi disagi. Le nostre richieste sono, quindi, le seguenti:  - che si pongano in essere tutte le misure affinché si possa diminuire il canone mensile a carico delle famiglie che usufruiscono del servizio del trasporto scolastico; - che il canone mensile venga determinato in fasce in base alle attestazioni ISEE di ogni nucleo familiare; - che, per evitare problemi di diversa natura, vengano previsti, in collaborazione con gli organi competenti, dei controlli a campione sulle attestazioni ISEE presentate."

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook