Martedì, 05 Luglio 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Armani “veste” la squadra di calcio dello Stromboli
EOLIE

Armani “veste” la squadra di calcio dello Stromboli

armani, stromboli, Sicilia, Archivio

  «Uno sponsor così non ce l’hanno neanche in serie A!» È quanto vantano gli isolani per l’iniziativa di un loro grande amico, Giorgio Armani. Sì, proprio lui, il re della moda, di casa alle pendici del vulcano; da domenica prossima vestirà la locale squadra di calcio pronta a calcare i polverosi campi della terza categoria messinese. La fornitura è già arrivata: Divise da gioco, tute, giacchini, palloni e, per Natale, forse anche un pullman per evitare il costoso noleggio di furgoni e bus per le trasferte nella terraferma. La squadra si chiamerà Armani Stromboli. Domenica prossima per Massimiliano Cincotta, dirigente, calciatore e amico personale dello stilista, spesso ospite del suo “da Ingrid” dove si gusta una delle granite più buone d’Italia, e per i suoi compagni, il debutto contro il Real Filicudi in programma a Lipari. La gara doveva svolgersi a Stromboli ma il Real Filicudi, a dispetto del nome, non sa ancora su quanti giocatori potrà contare. Comunque si giocherà e, quelli dell’Armani, con la prima divisa: rigorosamente nera con inserti “rosso fuoco” (i colori dell’isola). La seconda maglia è, invece, bianca con inserti neri. Entrambe le divise griffate con il brand “EA7”. Una cosa è certa: lo Stromboli sarà una squadra elegante. Ma, soprattutto, grazie ai buoni rapporti coltivati dagli isolani con i vip dell’isola, come in questo caso Armani, in grado di sostenere i disagi e gli impegni economici di un campionato che costa, soprattutto nei trasporti e nelle situazioni di blocco sulla terraferma al momento del rientro dalle trasferte per il fermo dei collegamenti marittimi dovuto al maltempo. E pensare che pronti a sostenere la squadra c’erano anche Dolce e Gabbana, altri amanti dell’isola. E pensare, ancora, che a Lipari, l’isola principale, il calcio muore. La società dell’Eoliana che l’anno scorso ha disputato il campionato di terza categoria non ha raccolto i fondi necessari per l’iscrizione; idem per quanto riguarda il calcio a 5 femminile, con le ragazze del Lipari, nonostante l’entusiasmo della promozione in C2.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook