Sabato, 04 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Liguria danni ingenti due morti nel varesotto
MALTEMPO AL NORD

Liguria danni ingenti
due morti nel varesotto

maltempo, Sicilia, Archivio, Cronaca

Ancora vittime per il maltempo. Due persone sono morte questa notte nel crollo del muro di una villetta a Cerro di Laveno (Varese) travolta da una frana. Le vittime sono una ragazza di 16 anni e un suo parente di 70 anni, che vivevano nella casa con altre tre persone che sono riuscite a mettersi in salvo. A Genova si cerca ancora il corpo dell'uomo di 67 anni disperso da ieri sera dopo essere stato travolto dalle acque di un torrente. Il presidente della Liguria valuta un miliardo di danni. Notte senza pioggia a Milano dove è rientrata l'esondazione del Seveso. Non piove più neppure sul Piemonte ed in Friuli Venezia Giulia; a Venezia nella notte acqua alta a 110cm, a Lodi resta l'allerta per l'Adda. Temporali ed allagamenti invece in Campania.

A causa del maltempo a Genova risultano isolate 180 famiglie che vivono in località sparse a Brigna, nell'entroterra di Voltri. Una frana ostruisce l'unica strada di accesso. Lo ha detto il sindaco di Genova Marco Doria. Dall'alluvione del 9 ottobre ad oggi sono, invece, 99 le famiglie sfollate.

LA FRANA NEL VARESOTTO, DUE MORTI - I soccorritori nel corso della notte hanno lavorato per quattro ore e mezza per estrarre dalle macerie i corpi delle due persone morte a causa di una frana che ha travolto la loro casa a Cerro di Laveno Mombello (Varese). La 16enne è stata ritrovata per prima ed è stata trasportata dal personale del 118 al pronto soccorso dell'ospedale di Cittiglio, dove è deceduta nella notte. Più difficili le operazioni per recuperare l'anziano, trovato morto sotto le macerie. Entrambi sono stati schiacciati da uno dei muri della casa, distrutta dalla colata di fango scesa da una collina, e hanno riportato ferite su tutto il corpo. La villetta dove abitava la famiglia è stata l'unica abitazione coinvolta dalla frana a Cerro, frazione di Laveno Mombello affacciata sul Lago Maggiore.

SITUAZIONE DIFFICILE AD ALESSANDRIA - "Anche fenomeni brevi ma intensi, così come quelli leggeri e prolungati, possono causare gravi problemi. Siamo in attesa delle previsioni aggiornate dell'Arpa, ma è chiaro che l'arrivo di altra pioggia su un territorio già fragile ci preoccupa". Lo sottolinea il sindaco e presidente della Provincia di Alessandria, Maria Rita Rossa.

"Abbiamo dovuto gestire situazioni di acqua anomala, probabilmente ci troviamo di fronte a episodi di inciviltà". così Rita Rossa. "Il condizionale è d'obbligo, ma il canale Deferraris era rotto, forse un danno procurato per evitare l'esondazione in un campo". Sull'episodio, nella zona di San Michele sono ora in corso accertamenti da parte della questura di Alessandria. "Ribadisco che il condizionale è d'obbligo - sottolinea ancora il sindaco Rossa - ma in quella zona il Tanaro era sotto i livelli di attenzione, per cui non c'erano ragioni per tutta quell'acqua". Adenunciare la presunta manomissione anche alcuni agricoltori della zona. Nonostante i fiumi fossero in calo e non piovesse più, nella notte si sono registrate alcune ondate anomale per le strade. Gli interventi delle forze dell'ordine, che hanno dovuto evacuare alcune persone, hanno limitato i danni e la protezione civile sta presidiando la zona.

LIGURIA, "UN MILIARDO DI DANNI" - "Credo che siamo arrivati ad almeno un miliardo di euro di danni". Lo ha detto il presidente della Liguria Claudio Burlando in visita ai comuni del genovese devastati dall'alluvione di ieri. "Mettendo insieme le tre devastazioni dell'ultimo mese i danni a negozianti, aziende e alle opere pubbliche sono arrivati almeno a un miliardo".

Circa 70 feretri dispersi dopo il crollo di un muraglione del cimitero della Biacca a Bolzaneto, nel ponente di Genova. Bare di zinco sono state individuate nel Polcevera ieri esondato. Il muro è crollato per circa 50 metri, tra le macerie spunta una cassetta ossario con un teschio. Il cimitero è chiuso e presidiato dai carabinieri.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook