Giovedì, 26 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio "L'unità del Paese rischia di essere fragile"
IL GIURAMENTO DI MATTARELLA

"L'unità del Paese
rischia di essere fragile"

Il presidente eletto della Repubblica Sergio Mattarella ha giurato in Aula Montecitorio. Al suo arrivo è stato accolto da un lungo applauso."Avverto pienamente la responsabilità del compito che mi è stato affidato". E' questo uno dei primi passaggi del messaggio alle Camere del nuovo Presidente della Repubblica Sergio Mattarella a Montecitorio.  "L'unità rischia di essere difficile, fragile e lontana, l' impegno di tutti è a superare le difficoltà degli italiani" ha anche detto Mattarella. "La lunga crisi ha inferto ferite e prodotto emarginazione e solitudine, tante difficoltà hanno colpito occupazione e creato esclusione" ha sottolineato il neo capo dello Stato. Quelli economici sono "punti di un'agenda esigente, su cui viene misurata la distanza tra istituzioni e popolo. Dobbiamo scongiurare il rischio che la crisi intacchi il patto sociale sancito dalla Costituzione" ha continuatoì sottolinenando che "L'urgenza delle riforme istituzionali e economiche deriva dal dovere di dare risposte efficaci alla comunità".

Tutta l'area attorno alla Consulta e al Quirinale è stata transennata fin dal mattino, con un continuo viavai di mezzi delle forze dell'ordine a due e a quattro ruote. Ad attendere Mattarella all'angolo tra via XXIV Maggio e via della Cordonata un gruppo di suore, che hanno salutato con la mano l'auto del presidente.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook