Domenica, 21 Luglio 2019
stampa
Dimensione testo
E' POLEMICA

Parroco: omosessualità
più pericolosa dell'Isis

"L'ideologia gender è più pericolosa dell'Isis": sta facendo discutere sul web una frase che il prevosto di Arosio (Como) don Angelo Perego ha pronunciato alcuni giorni fa in chiesa e che è stata interpretata come un insulto agli omosessuali. Il prete, sabato 28 febbraio, al termine della messa ha dato i soliti annunci per gli appuntamenti parrocchiali e, tra questi, ha informato di un incontro che si terrà il 27 marzo sul tema delle identità di genere. Nel farlo, ha affermato che "l'ideologia gender è più pericolosa dell'Isis. La prima ci attacca dall'interno, la seconda dall'esterno". 

Un fedele omosessuale, sentitosi offeso dall'affermazione, ne ha discusso con il sacerdote e, insoddisfatto delle spiegazioni ricevute, ha pubblicato la notizia su facebook correlandola di giudizi offensivi nei confronti del parroco. E sul web, come spesso accade, la discussione si è ampliata, inacerbita, involgarita ed è arrivata alla stampa locale. Da parte sua don Perego non nega di avere fatto quella affermazione ma invita a contestualizzare la frase: "Quello di cui mi chiedete conto è una sciocchezza. Io non sono omofobo, non parlavo di omosessuali e non sono contro l'omosessualità. Mi sono riferito a un'ideologia che per me è pericolosa come ogni ideologia. Di questo ragioneremo nell'incontro in parrocchia, senza voler giudicare nessuno, semplicemente spiegando la morale cristiana".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook