Sabato, 23 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Il commercialista Acanto fu deputato all'Ars
BENI PER 800 MLN SEQUESTRATI

Il commercialista Acanto
fu deputato all'Ars

PALERMO, 7 MAG - La Dia, eseguendo un provvedimento della Sezione misure di prevenzione del Tribunale di Palermo, sta sequestrando beni mobili e immobili, rapporti bancari e il capitale sociale di alcune aziende con sede in città e in provincia intestate al commercialista Giuseppe Acanto, 55 anni, ritenuto legato alla famiglia mafiosa di Villabate. Il valore del patrimonio sequestrato è di circa 800 milioni di euro. L'indagine è stata coordinata dal procuratore aggiunto della Dda di Palermo, Dino Petralia. Il commercialista Giuseppe Acanto è stato deputato del Biancofiore all'Ars, voluto dall'allora presidente Salvatore Cuffaro. Primo dei non eletti, era entrato nel 2004 a sala d'Ercole al posto del maresciallo dei carabinieri Antonino Borzacchelli, arrestato. La Dia di Palermo ha scoperto che gestiva un tesoro di mafia dal suo studio: beni e società per 780 milioni. Il pentito Francesco Campanella l'aveva accusato di essere stato votato dai boss, ma l'inchiesta si chiuse con l'archiviazione.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook