Domenica, 26 Gennaio 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Fifa nel mirino dell'Fbi Arrestati due vice di Blatter
CORRUZIONE

Fifa nel mirino dell'Fbi
Arrestati due vice di Blatter

Un vero e proprio terremoto sta demolendo i vertici della Fifa, la Federcalcio mondiale. All'alba è scattato un blitz a Zurigo che ha portato all'arresto, tra gli altri, di due vicepresidenti con la pesante accusa di corruzione. Sono Jeffrey Webb (Isole Cayman) e Eugenio Figueredo (Uruguay). Gli altri dirigenti arrestati sono Eduardo (Costa Rica), Julio Rocha (Nicaragua), Costas Takkas (Gb), Rafael Esquivel (Venezuela) e Jose Maria Marin (Brasile).

I dirigenti della Fifa arrestati a Zurigo sono sospettati dal pubblico ministero competente per il distretto est di New York di aver "pagato e accettato dagli anni Novanta ad oggi tangenti e provvigioni nascoste" pari a oltre 100 milioni di dollari. I presunti autori della corruzione - rappresentanti di media sportivi e di imprese di commercializzazione dello sport - sarebbero coinvolti in pagamenti ad alti funzionari del calcio - delegati della Fifa e altri funzionari di organizzazioni affiliate alla Fifa - pari a oltre 100 milioni di dollari. Come contropartita avrebbero ricevuto i diritti di trasmissione, di commercializzazione e di sponsorizzazione di tornei di calcio negli Stati Uniti e nell'America del Sud. Secondo la domanda di arresto, tali reati sono stati concordati e preparati negli Usa. Alcuni pagamenti sono inoltre avvenuti attraverso banche statunitensi.

l pubblico ministero svizzero ha aperto una procedura penale per sospetta gestione sleale e riciclaggio di denaro riguardante l'attribuzione dei Mondiali di calcio 2018 e 2022. Lo comunica in una nota la giustizia elvetica, che ha proceduto a perquisizioni presso la sede della Fifa a Zurigo, impossessandosi di documenti e dati elettronici. 

Ministro russo, arresti non legati a Mondiali  - Il ciclone giudiziario che ha investito i vertici della Fifa non è legato con l'assegnazione alla Russia dell'organizzazione dei Mondiali di calcio 2018. E' quanto sostiene il ministro dello Sport russo, Vitali Mutko, citato dall'agenzia Tass. "Se vediamo chi sono le persone arrestate - ha detto Mutko -, molte di loro non avevano niente a che fare con l'esame delle richieste per ospitare i mondiali" e "non erano membri del comitato esecutivo della Fifa".

Il congresso Fifa di venerdì per l'elezione del presidente si terrà regolarmente. Lo ha detto in conferenza stampa un portavoce della Fifa.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook