Martedì, 24 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Fifa: Blatter attacca Europa e Platini, da Uefa campagna d'odio
ZURIGO

Fifa: Blatter attacca Europa e Platini, da Uefa campagna d'odio

fifa, Sicilia, Archivio, Cronaca

'Dall'Uefa e da Platini una campagna di odio contro di me'. Joseph Blatter, uscito indenne dall'ennesimo scandalo che ha travolto la federcalcio mondiale e rieletto per la quinta volta consecutiva alla presidenza Fifa, non ha perso tempo ed è passato subito ad attaccare i suoi detrattori. 'Io perdono tutti, ma non dimentico', ha sottolineato Blatter.

Blatter ha sparato a zero contro l'Europa quindi, ma anche contro gli Usa, protagonisti dell'inchiesta che ha portato all'arresto di alcuni dei membri della stessa federazione. "Stati Uniti e Inghilterra erano candidate a ospitare le Coppe del Mondo dei prossimi anni e hanno perso - ha spiegato Blatter in un'intervista alla tv svizzera Rts - nulla mi toglierà dalla testa che i loro attacchi siano solo delle coincidenze. Se gli Usa hanno a che fare con reati che riguardano cittadini americani li arrestino lì, e non a Zurigo dove si sta svolgendo un congresso". 
"Da parte dell'Uefa e del suo presidente c'è stata una vera e propria campagna d'odio, non proveniente da una sola persona, ma da un'organizzazione che non ha compreso che nel 1998 io sono diventato presidente" - ha aggiunto. Quanto a Platini, che aveva chiesto a Blatter di farsi da parte invitando l'Europa a votare contro, il 79enne svizzero è stato chiaro: "Io perdono tutti, ma non dimentico". Ma il rapporto con il governo europeo del calcio resta in piedi: "Bisognerà continuare ad avere dei rapporti con Michel Platini - il commento di Blatter -. La Fifa non può sopravvivere senza l'Uefa e viceversa".

Poi Blatter in conferenza stampa da Zurigo, dopo la prima riunione del comitato esecutivo, ha confermato: 'Non cambieranno le sedi dei campionati del mondo di calcio 2018 e 2022, rispettivamente previsti in Russia e in Qatar'. 'Sono le stesse e sono state accettate da tutti' ha aggiunto Blatter.
Il comitato esecutivo della Fifa ha deciso che per quanto riguarda la Coppa del mondo del 2026, "in applicazione dell'articolo 80 della Fifa, tutte le associazioni potranno chiedere di ospitare la fase finale del torneo, tranne quelle che hanno partecipato alla candidatura del 2022".
"Il comitato esecutivo è con me, ha confermato la sua unità e di voler lavorare con le istituzioni, con tutti gli enti coinvolti, il comitato etico, le associazioni, tenteremo in questo modo di evitare che si ripetano fatti come questi in futuro". Così il presidente della Fifa Blatter all'indomani della sua rielezione. "Il congresso ha detto che sono l'uomo che può risolvere i problemi della Fifa: rimetteremo in rotta la nave per riportarla in acqua tranquille" ha aggiunto lo svizzero, spiegando che di tutti i membri del comitato esecutivo, convocato per la sua prima riunione, stamattina erano assenti solo il presidente a interim della Concacaf, "che è dovuto partire per problemi personali e un vicepresidente Uefa, tutti gli altri sono qui. Il nostro incontro è stato positivo, eccellente. tra l'altro abbiamo anche discusso degli slot per le competizioni del 2018 e 2022, che non cambieranno".

"Sono qui e continuerò il mio lavoro, a lottare per fare le cose bene. E' mio dovere e mia responsabilità rispettare questi obblighi e cercare di recuperare e rimediare e riportare in alto la reputazione della Fifa. Blatter ha ribadito che "le responsabilità sono personali" e "ognuno risponde delle proprie azioni", "io non posso rispondere di quello che fanno o dicono gli altri".

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook