Sabato, 23 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Llorente via Immobile chiama Napoli
CALCIOMERCATO

Llorente via
Immobile chiama Napoli

Si apre una settimana di Calciomercato che culminerà con la chiusura delle comproprietà: appuntamento entro giovedì, perché dal giorno successivo in Italia questo tipo di 'esercizio' di mercato verrà definitivamente abolito, alla scadenza della deroga concessa l'anno scorso dalla Figc, che aveva voluto dar modo alle società di risolvere le situazioni aperte. I club avranno dunque ancora pochi giorni per risolvere ogni situazione ed evitare le buste. La Juventus finora è stata una delle società più attive e, nei prossimi giorni, andrà a caccia di Illaramendi, mediano del Real Madrid: pronti una ventina di milioni. Gli arrivi di Dybala, Zaza e del croato Mandzukic potrebbero favorire l'uscita di Llorente, che piace a Brendan Rodgers, manager del Liverpool, a caccia anche di Carlos Bacca, il giocatore conteso pure da Roma e Milan. Alla società rossonera piace pure Salah e si profila un nuovo derby di mercato con l'Inter. Secondo il Sunday telegraph, l'Aston Villa sarebbe intenzionato a puntare sul romanista Ashley Cole, che tornerebbe in Inghilterra con la formula del prestito. Cole è reduce da una stagione non all'altezza, tanto che Garcia gli ha spesso preferito Holebas e Torosidis. Il club giallorosso, in questo momento, ha altri problemi: primo fra tutti l'accordo con il Cagliari per Nainggolan. A Trigoria prevedono tempi brevi. Al Livepool piace anche l'interista Kovacic. Per il dopo-Tevez, la Juve pensa a Jovetic del Manchester City. La Fiorentina ha ufficializzato l'arrivo in panchina di Paulo Sousa, che ha lasciato da poco il Basilea: domani al Franchi la presentazione. Immobile sogna il ritorno in Italia, per giocare assieme all'amico Lorenzo Insigne, nel Napoli di Sarri. L'attaccante del Borussia Dortmund si è detto onorato di indossare eventualmente la maglia azzurra. Il Real Madrid di Rapha Benitez è un cantiere aperto. Sergio Ramos, che è legato ai 'Blancos' fino al 2017, è stato accostato al Barcellona e in particolare a Jordi Majò, candidato alla presidenza del club blaugrana, alle elezioni del mese prossimo. Ma non è tutto: Ramos piace anche ai due Manchester, City e United, ma anche al PSG. Il City, assieme al Chelsea di Mourinho, secondo quanto scrive il Sunday people, sarebbero sulle tracce del portoghese Pepe, anche lui vicino all'addio alla 'camiseta blanca'. Stesso discorso per Casillas, che lascerebbe il posto al bravo costaricano Keylor Navas. Una serie di vicende legate al mercato, le mancate prese di posizione del club a difese delle proprie 'bandiere', Casillas e Ramos su tutti, hanno creato alcuni disagi anche a Cristiano Ronaldo, cui As dedica un titolo piuttosto indicativo sul suo stato d'animo. Il Pallone d'Oro, in vacanza alle Bahamas, non è contento per le scelte del club e avrebbe espresso a più riprese il proprio malessere. Di lasciare la capitale spagnola, però, al momento non se ne parla.

_______________________

C'è la mano di Mancini nei successi di mercato dell'Inter. Il tecnico nerazzurro è parte attiva nelle trattative del club, si spende in prima persona contattando i giocatori, corteggiandoli e spiegando chiaramente le sue ambizioni e il progetto della squadra. E' quanto accaduto anche nell'acquisto di Kondogbia, al centro del derby di mercato col Milan. Le parole di Mancini hanno convinto il giocatore e probabilmente anche la sua famiglia, permettendo così all'Inter di superare la concorrenza rossonera. L'affare Kondogbia è il risultato di una totale, e probabilmente ritrovata, sintonia tra l'allenatore e la proprietà. Un colpo da record, l'acquisto più costoso dell'era Thohir, che fa felice il tecnico jesino. Mancini lo aveva dichiarato apertamente nell'ultima conferenza stampa della stagione: "Rimango al cento per cento, ma il mercato è importante". Servono rinforzi all'Inter per poter soddisfare le ambizioni dell'allenatore, investimenti consistenti per aggiudicarsi i nomi indicati nell'ultimo summit di mercato con Thohir. Il presidente nerazzurro, dando l'ok alla cifra record per Kondogbia, ha mandato anche un chiaro segnale ai tifosi e all'allenatore. C'è la volontà di rilanciare la squadra e riportarla ai vertici della Serie A e in Europa. Ma l'Inter non ha concluso così il suo mercato. La società ha già individuato un altro rinforzo per il centrocampo: Giannelli Imbula dell'Olympique Marsiglia. Con il giocatore e la società c'è già un accordo, un'operazione che potrebbe superare i 20 milioni di euro. E, anche in questo caso, Mancini avrebbe contattato personalmente il giocatore. La trattativa è ben avviata e nelle prossime ore l'Inter potrebbe aggiudicarsi il quarto rinforzo di questo inizio mercato. Anche se l'ad del Milan Adriano Galliani, a caccia di alternative dopo il 'no' di Kondogbia, sembra si sia inserito nella trattativa. Ora l'Inter dovrà fare delle scelte nel mercato in uscita. Tanti i candidati a fare le valigie per garantire un rientro economico al club. Primo tra tutti Mateo Kovacic, su cui resta importante l'interesse del Liverpool, ma anche Fredy Guarin e Hernanes viste anche le tante alternative a centrocampo ora a disposizione del tecnico. E con l'arrivo in difesa di Murillo e Miranda, potrebbero dire addio anche Vidic e Juan Jesus. Mosse obbligate per ricostruire l'Inter, seguendo sempre le indicazioni del manager all'inglese Roberto Mancini.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook