Mercoledì, 28 Settembre 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Almeno 2300 morti dall'inizio dell'anno
IMMIGRAZIONE

Almeno 2300 morti
dall'inizio dell'anno

Il numero di sbarchi di migranti e richiedenti asilo in Europa da inizio 2015 sfiora ormai i 250mila e già supera il totale degli arrivi 2014. Lo afferma l'Oim (Organizzazione internazionale migrazioni) sottolineando che il totale delle vittime segna un drammatico record: "almeno 2.300" persone morte tentando di attraversare il Mediterraneo.

L'anno scorso, nel medesimo periodo, i decessi in mare erano stati 1.779, circa 500 in meno di quest'anno. Dall'inizio del 2015, circa 102mila migranti hanno attraversato il Canale di Sicilia, "la rotta più mortale al mondo" per chi fugge da violenze disastri e povertà, e sono giunti dalla Libia all'Italia, afferma una nota dell'Oim. Stando agli ultimi dati del governo di Atene un totale di 134.988 migranti e richiedenti sono giunti in Grecia dalla Turchia. Se si sommano gli arrivi in Spagna (2.166) e in Malta (94), il totale degli arrivi per il 2015 è di 239.248. L'Organizzazione calcola che la soglia dei 250.000 sarà raggiunta alla fine di agosto, contro i 219mila registrati per tutto il 2014. I principali Paesi d'origine dei migranti e richiedenti asilo sono Siria, Eritrea, Afghanistan, Nigeria, Somalia,precisa l'Oim.

In arrivo a Kos nave per registrare profughi  - Una nave da crociera è attesa in giornata a Kos, nell'Egeo orientale, per fungere da centro di registrazione per alcune delle migliaia di migranti che da settimane sono bloccati sull'isola greca dove continuano ogni giorno a sbarcare centinaia di rifugiati. Si tratta, come hanno detto le autorità locali, di un'iniziativa tesa a prevenire il ripetersi degli scontri avvenuti nei giorni scorsi fra migranti e poliziotti. Nel frattempo, ad Atene si è tenuta questa mattina una riunione di governo allargata sulla crisi degli immigrati sulle isole e sui modi per affrontarla. Alla riunione, che si è svolta presso il ministero dell'Interno, hanno preso parte il commissario europeo per la migrazione, gli affari interni e la cittadinanza, Dimitris Avramopoulos, il vice ministro per la politica delle migrazioni, Tasia Christodoulopoulou, il ministro dell'Interno Nikos Voutsis, il ministro di Stato per il coordinamento delle operazioni del governo Alekos Flambouraris, il vice ministro dei Trasporti Thodoris Dritsas e il vice ministro della Protezione civile Yannis Panousis. Da parte sua, il ministero della Salute ha annunciato che metterà a disposizione un edificio a Leros, in passato usato per ospitare disabili, per dare accoglienza temporanea ai migranti che sbarcano sull'isola.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook