Mercoledì, 28 Settembre 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Grecia, l'Eurogruppo dice sì al salvataggio
86 MILIARDI

Grecia, l'Eurogruppo
dice sì al salvataggio

L'Eurogruppo ha dato il via libera al terzo salvataggio greco da 86 miliardi per i prossimi tre anni. E' quanto si legge in una nota. La prima tranche di aiuti dovrebbe essere da 26 miliardi di euro.

L'Eurogruppo ha chiesto alla Grecia di creare e rendere operativo entro fine anno il fondo per le privatizzazioni, che comprenderà anche alcune banche dopo la ricapitalizzazione. Il fondo dovrà realizzare 50 miliardi mettendo asset sul mercato.

"L'Eurogruppo considera indispensabile e accoglie con favore l'intenzione del Fmi di raccomandare al board un nuovo sostegno alla Grecia una volta che l'accordo su un possibile alleggerimento del debito sia raggiunto". Si legge in una nota. Una volta approvato, l'impegno del Fmi ridurrà quello del Esm.

Il Parlamento greco ha approvato l'accordo con i creditori sul terzo salvataggio del Paese. L'accordo è stato approvato con 222 voti a favore, 64 contrari e 11 astenuti. Il Parlamento greco ha così approvato stamani il ddl sul terzo memorandum per il salvataggio del Paese concordato martedì scorso dal governo di Atene con i creditori della Grecia. Il voto sblocca così aiuti per 85 miliardi di euro.

"I negoziati del Memorandum ad Atene hanno avuto l'obiettivo di trovare un accordo su un pacchetto di riforme completo e credibile". Così la Commissione Ue e la Banca centrale europea in una nota, sottolineando anche la "buona cooperazione delle autorità greche". "La condizionalità - si legge - sarà rivista su base trimestrale, prendendo in considerazione i progressi raggiunti. L'accordo è in linea con la dichiarazione dell'Eurosummit del 13 luglio, deve ancora essere approvato al livello politico, ratificato degli Stati, ed avallato dall'Esm".

Sapin, bene accordo ma ora ristrutturare debito  - Il piano di aiuto alla Grecia e' "concepito per riuscire", ma ora "e' necessario riscadenzare, rilavorare il debito greco". Lo ha affermato il ministro delle Finanze francese, Michel Sapin, ai microfoni di France Inter. "Bisogna adattarlo, per permettere alla Grecia di ritrovare ossigeno, respirazione, attivita'", ha aggiunto, sottolineando come oggi il governo di Atene stia "assumendosi totalmente le sue responsabilita'".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook