Lunedì, 18 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Il Comieco: "Sud ha cambiato marcia su carta e cartone"
RACCOLTA DIFFERENZIATA

Il Comieco: "Sud ha cambiato marcia su carta e cartone"

carta e cartone, comieco, differenziata, Sicilia, Archivio, Cronaca
Il Comieco: "Sud ha cambiato marcia su carta e cartone"

Si è aperta oggi a Napoli la prima edizione degli "Stati Generali del Sud per la raccolta differenziata di carta e cartone" organizzati da Comieco (Consorzio Nazionale per il Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica) e Regione Campania per fare il punto sulla raccolta differenziata di carta e cartone nel Mezzogiorno. Obiettivo della due giorni: individuare le opportunità e le strategie per potenziare la raccolta differenziata in un'area dove ancora oggi oltre 600mila tonnellate di carta e cartone finiscono nell'indifferenziato. Per parlare di casi virtuosi, nel confronto su "Case history di buone pratiche per lo sviluppo della raccolta differenziata di carta e cartone", hanno partecipato Luca Capasso, sindaco di Ottaviano, Pasquale Cascella, sindaco di Barletta e Davide Ferreli, sindaco di Lanusei (OG), tutti membri attivi del Club dei Comuni EcoCampioni, e Patrizio Cinque, sindaco di Bagheria (PA) ''che con il contributo di Comieco ha tolto dalle strade i cassonetti della raccolta indifferenziata''. Nato nel 2007 su iniziativa di Comieco, il Club dei Comuni EcoCampioni è attualmente attivo in Campania, Puglia e Sardegna e raggruppa realtà che si distinguono per gli ottimi risultati di raccolta differenziata di carta e cartone: parliamo oggi di circa 80 comuni ma questo numero è destinato a salire presto a 130 in base alle ultime rilevazioni sui dati di raccolta disponibili. A questo nucleo "storico" si aggiungeranno a breve analoghi Club in Abruzzo, Calabria e Sicilia. "Il Sud sta cambiando marcia nella raccolta di carta e cartone, registrando un aumento del 10% rispetto al 2015, anche se la strada per raggiungere dei livelli accettabili è ancora lunga. - afferma Piero Attoma, Presidente di Comieco - Ecco perché Comieco, in coerenza con la propria mission di garante del riciclo sull'intero territorio nazionale ha fatto la scelta strategica di investire sullo sviluppo della raccolta dal Sud. Il beneficio per i Comuni è legato sia ai corrispettivi economici che il Consorzio riconosce a fronte del materiale cellulosico raccolto (circa 29 milioni di euro nel 2015), sia ai finanziamenti straordinari per lo sviluppo della raccolta al Sud (circa 13 milioni di euro dal 2014 ad oggi) sia ai minori costi di smaltimento".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook