Giovedì, 26 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Raccontare ai bambini il valore del dono
AIRC NELLE SCUOLE

Raccontare ai bambini il valore del dono

airc, cancro, Una costellazione luminosa, Sicilia, Archivio
Raccontare ai bambini il valore del dono

Dicembre è per tradizione il mese dei regali: una gioia per adulti e bambini, ma anche un tema su cui spesso si interrogano genitori e insegnanti, temendo che la materialità del dono possa prevalere sul suo significato simbolico e sul suo valore etico.
Nella campagna educativa dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro dal titolo “Una costellazione luminosa. Le parole di AIRC per stare bene” – dedicata alle classi IV e V delle scuole primarie, giunta alla seconda edizione - insegnanti e genitori troveranno spunti e suggerimenti per coinvolgere i bambini e invitarli a riflettere sul vero e importante significato del “dono”, attraverso attività didattiche e ludiche.
Con un linguaggio semplice ed esempi curiosi e concreti, nel kit didattico – che include un libro per ciascuno studente, una guida per gli insegnanti e una locandina da appendere in classe – i bambini scopriranno che scambiarsi dei regali è un modo semplice e antichissimo per creare relazioni umane, un atto di reciprocità che implica tre azioni interconnesse: donare, ricevere e ricambiare. Acquisiranno consapevolezza sul perché l’atto di donare (DON-AZIONE) sia spesso più bello e gratificante del ricevere, impareranno che la parola latina munus significa “regalo” ma anche “compito” e che la solidarietà è citata come valore fondamentale anche dalla Costituzione Italiana.
La nuova edizione del progetto “Una costellazione luminosa” è realizzata da AIRC per parlare ai bambini delle classi IV e V delle scuole primarie e alle loro famiglie di corretti stili di vita e prevenzione, in collaborazione con Librí progetti educativi e Giunti Scuola e con il sostegno di UBI Banca, che crede in questi valori e da diversi anni è partner istituzionale di AIRC, promuovendo il coraggio e il lavoro di tanti giovani ricercatori.
Il Dono è solo una delle 8 “stelle” della simbolica costellazione in cui, attraverso il progetto didattico “Una costellazione luminosa”, l’Associazione ha voluto raccogliere altrettante parole fondamentali per la società e per la salute di tutti, con un’attenzione particolare alla ricerca sul cancro: ricerca, cellula, cura, ambiente, alimentazione, movimento, dono, futuro. I temi della prevenzione, della ricerca e dell’impegno sono centrali nell’educazione dei bambini: sono in gioco la loro salute e una società improntata al bene comune. Questa campagna offre agli insegnanti gli strumenti per un percorso didattico interdisciplinare sulla cultura della salute e del benessere, sulla scienza e sul mondo della ricerca.

Il kit didattico contiene:
• 25 libri illustrati per bambini;
• 1 guida per l’insegnante ricca di approfondimenti e attività didattiche da svolgere in classe;
• 1 locandina da appendere in classe con tutte le informazioni per partecipare al concorso a premi per le classi “La scatola generosa”;
• 25 leaflet per i genitori dei bambini, con l’invito a partecipare a un concorso loro dedicato per votare la classe preferita.
Per richiedere gratuitamente uno dei 4.000 kit cartacei a disposizione, oppure per scaricarlo direttamente dal sito: scuola.airc.it/costellazione

Concorso a premi “La scatola generosa”
Fra le attività proposte all’interno del kit didattico c’è la realizzazione di una “Scatola generosa”, progettata e costruita dai bambini per contenere i loro più bei pensieri su cosa significa per loro “donare”: fare un regalo? Rivolgere a qualcuno un gesto gentile? Regalare un po’ del proprio tempo?
Fino al 7 marzo 2017, inviando la propria scatola le classi potranno partecipare al contest “La scatola generosa”, il concorso a premi legato alla campagna educativa, ideato per portare una maggiore consapevolezza dell’importanza di una partecipazione attiva al bene comune, per la crescita dei futuri cittadini fondata sui valori della libertà e della solidarietà.
Le classi vincitrici riceveranno premi utili per la classe stessa, ma anche da condividere con tutta la scuola:

1° classificata: 1 PC CON STAMPANTE
2° classificata: 1 FOTOCOPIATRICE
3° classificata: 2 MICROSCOPI CON VALIGETTA
4° classificata: BIBLIOTECA DI LIBRI PER RAGAZZI
5° classificato: MATERIALI DI CANCELLERIA

Le modalità di partecipazione al concorso – realizzazione degli elaborati, invio, tempistica e premi – sono indicate nella locandina del kit didattico. Il regolamento completo è disponibile su www.librìprogettieducativi.it e su scuola.airc.it/costellazione

Per informazioni sul progetto “Una costellazione luminosa” è possibile contattare:
Librí progetti educativi, via Fra Paolo Sarpi, 7/a – 50136 Firenze
tel. 055.5062383/354
fax 055.5062324
scuola@progettiedu.it

La Campagna “Una costellazione luminosa. Le parole di AIRC per stare bene” è un’iniziativa di “AIRC nelle scuole”, il progetto dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro rivolto a docenti e studenti delle scuole di ogni ordine e grado con l’obiettivo di avvicinare i giovani alla cultura della salute e del benessere, alla scienza e al mondo della ricerca sul cancro, attraverso attività educational interattive, con materiali didattici e iniziative loro dedicate; perché il futuro della ricerca comincia in classe. Dal 2012, il progetto di AIRC nelle scuole ha coinvolto in tutta Italia oltre 3.200 istituti; 5.500 utenti sono registrati sul sito scuola.airc.it che in questi anni ha contato 275.000 utenti unici. La seconda edizione della Campagna “Una costellazione luminosa. Le parole di AIRC per stare bene” raggiungerà, nell’a.s. 2016-17, 4.000 classi e 100.000 bambini in tutt’Italia. Per informazioni sul progetto: www.scuola.airc.it

AIRC: Da 50 anni con coraggio, contro il cancro
Dal 1965 l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro sostiene progetti scientifici innovativi grazie a una raccolta fondi trasparente e costante, diffonde l’informazione scientifica, promuove la cultura della prevenzione nelle case, nelle piazze e nelle scuole. Oggi può contare su 4 milioni e mezzo di sostenitori, 20mila volontari e 17 comitati regionali che garantiscono a circa 5.000 ricercatori le risorse necessarie per portare nel più breve tempo possibile i risultati dal laboratorio al paziente. Dalla fondazione a oggi AIRC ha distribuito oltre 1 miliardo e cento milioni di euro per il finanziamento della ricerca oncologica (dati attualizzati e aggiornati al 1 gennaio 2016).
Scoprite la storia che, con coraggio, tutti insieme stiamo scrivendo da 50 anni su lanostrastoria.airc.it

Librì progetti educativi, in partnership con l’editore Giunti, da oltre 20 anni realizza campagne educative destinate al mondo della scuola e alle famiglie, in collaborazione con Enti pubblici Nazionali e Locali, associazioni, fondazioni e grandi aziende private. Ha realizzato centinaia di campagne a forte impatto sociale sui temi di maggiore attualità e importanza per la crescita delle nuove generazioni, come salute e stili di vita, sostenibilità ambientale, cittadinanza e diritti dei bambini, intercultura. Temi complessi, sempre affrontati con grande attenzione alla correttezza dei contenuti, alla qualità estetica e all’innovazione dei linguaggi. Le campagne di Librí progetti educativi sono diffuse e distribuite in partnership con Giunti Scuola, da sempre punto di riferimento per gli insegnanti di tutta Italia, e coinvolgono ogni anno 500.000 bambini, ragazzi e loro famiglie.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook