Mercoledì, 26 Febbraio 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Il Papa agli sfollati: "Siete simbolo di dignità"
LA VISITA IN EMILIA

Il Papa agli sfollati: "Siete simbolo di dignità"

emilia, mirandola, papa francesco, terremoto messinese, Sicilia, Archivio, Cronaca
Il Papa agli sfollati: "Siete simbolo di dignità"

Il pontefice ha celebrato la messa a Carpi di fronte a circa 70mila persone. Nel pomeriggio si è recato a Mirandola. "Vi ringrazio, ringrazio l'esempio che avete dato a tutta l'umanità, l'esempio di coraggio, di andare avanti, di dignità". Lo ha detto papa Francesco, aggiungendo queste parole 'a braccio' al suo discorso alle popolazioni terremotate dell'Emilia, fatto nella piazza antistante il duomo tuttora inagibile di Mirandola. Dando poi la sua benedizione, il Papa ha aggiunto: "E per favore, vi chiedo di pregare per me", applauditissimo dalle migliaia di fedeli.

LA MESSA DI PAPA FRANCESCO

"Molto è stato fatto nell'opera della ricostruzione ma è quanto mai importante un deciso impegno per recuperare anche i centri storici: essi sono i luoghi della memoria storica e sono spazi indispensabili della vita sociale ed ecclesiale. Sono certo che non mancherà la buona volontà, da parte di tutti gli attori coinvolti, affinché sia assicurata la rapida realizzazione di questi necessari lavori, per il bene comune". Lo ha detto papa Francesco nel suo discorso a Mirandola alle popolazioni colpite dal terremoto del 2012. "Davanti al vostro Duomo, luogo simbolo della fede e della tradizione di questo territorio e gravemente lesionato dal sisma, elevo con voi al Signore una fervente preghiera per le vittime del terremoto, per i loro familiari e per quanti tuttora vivono in situazioni precarie. Il Signore faccia sentire a ciascuno il suo sostegno!", ha detto il Papa alle popolazioni colpite dal sisma del 2012 - che fece 28 vittime -, nel suo discorso nella piazza antistante il duomo, tuttora inagibile, di Mirandola. "Ho voluto lasciare sopra l'altare del duomo un mazzo di fiori in memoria di quelli che ci hanno lasciato nel terremoto", ha affermato, applaudito dalla folla. "Tra due settimane celebreremo la Pasqua di Risurrezione - ha quindi aggiunto -. La forza del Signore risorto sostenga il vostro impegno nel completare la ricostruzione e animi la vostra speranza. La Vergine Maria e i vostri Santi protettori ottengano dal Signore forza per le persone ancora provate; ottengano luce e forza alle menti e ai cuori affinché si possa presto realizzare quanto è nelle attese di tutti".

LA MESSA A CARPI

"Nel mistero della sofferenza" "Gesù ci offre l'esempio di come comportarci: non fugge la sofferenza, che appartiene a questa vita, ma non si fa imprigionare dal pessimismo". Così il Papa nella messa a Carpi, nella visita in Emilia a 5 anni dal terremoto. "Si può stare dalla parte del sepolcro oppure dalla parte di Gesù - ha detto commentando il Vangelo sulla resurrezione di Lazzaro -. C'è chi si lascia chiudere nella tristezza e chi si apre alla speranza. C'è chi resta intrappolato nelle macerie della vita e chi, come voi, con l'aiuto di Dio solleva le macerie e ricostruisce con paziente speranza".

 Circa 70 mila persone hanno seguito a Carpi la messa celebrata da Papa Francesco, in visita nelle zone della Bassa Modenese colpite cinque anni fa dal sisma in Emilia. Alla celebrazione sul sagrato della Cattedrale, inaugurata sabato scorso dopo la ricostruzione post-sisma, assistono nella centrale Piazza Martiri oltre 20 mila persone tra le 15 mila sedute e le tante in piedi che gremiscono ogni angolo dell'immensa spianata e le vie limitrofe. In piazza ci sono quattro maxi-schermi. Alle 20 mila persone in Piazza Martiri si aggiungono, a quanto riportano i Vigili del fuoco, 30 mila persone in Piazza della Resistenza, nei giardini di fronte al cimitero carpigiano, e poi altri fedeli riempiono Piazzale Re Astolfo, che contiene oltre 6 mila persone e Piazza Garibaldi che contiene circa 3 mila persone. Altre persone giunte nella cittadina emiliana per la visita di Papa Bergoglio, riempiono altre vie della città portando così il totale delle presenze, approssimativamente, sulle 70 mila unità.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook