Giovedì, 21 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Gloria e Marco sono morti, ora è ufficiale
INCENDIO LONDRA

Gloria e Marco sono morti, ora è ufficiale

londra, Sicilia, Archivio
Gloria e Marco sono morti, ora è ufficiale

E' arrivata l'ufficialità della morte di Gloria Trevisan e Marco Gottardi, i due giovani coinvolti a Londra nel rogo della Grenfell Tower. Lo ha comunicato l'avvocato della famiglia Trevisan. Gloria, 27 anni di Camposampiero (Padova) e Marco Gottardi, 27 anni di San Stino di Livenza (Venezia), abitavano al 23esimo piano del grattacielo che è andato distrutto nell'incendio divampatosi nella notte tra mercoledì e giovedì. I due ragazzi, entrambi architetti, si erano trasferiti a Londra da appena tre mesi per motivi di lavoro.

E' stata contestata dai cittadini infuriati, che le urlavano "vergognati, codarda", la premier Theresa May mentre era in visita in un centro di accoglienza per i superstiti nella tragedia della Grenfell Tower a Londra. Il primo ministro è rimasto per poco alla St. Clement's Church e ha lasciato il centro ricavato nei locali della chiesa mentre la folla inveiva contro di lei.

Alta tensione anche davanti al municipio di Kensington e Chelsea dopo che decine di persone stanno protestando dopo l'incendio alla Grenfell Tower e chiedono notizie sulle vittime. Secondo SkyNews ci sarebbe almeno un arresto. Sul posto, sono arrivati diversi agenti di polizia per calmare la situazione che rischia di degenerare, in particolare quando escono dall'edificio i dipendenti del municipio.

Sale a 30 il numero dei morti accertati per l'incendio alla Grenfell Toweer di Londra. Lo rende noto Stuart Cundy, capo operazioni di Scotland Yard, precisando che un ferito è tra l'altro morto in ospedale per la gravità delle lesioni riportate. I feriti tuttora ricoverati sono 20, diversi dei quali in gravi condizioni. Per la Bbc sono almeno 76 le persone contate come "disperse", precisando che nella cifra risultano compresi i 17 già conteggiati come morti sicuri. Ieri i pompieri avevano riferito di non aver più alcuna speranza di trovare sopravvissuti fra i resti carbonizzati del grattacielo.

Il governo britannico promette un primo fondo di 5 milioni di sterline per far fronte agli aiuti da destinare alle persone colpite dall'incendio che ha devastato la Grenfell Tower, a Londra, e rispondere alle proteste che peraltro continuano. L'annuncio e' arrivato dalla premier Theresa May dopo una riunione interministeriale ad hoc svoltasi nel pomeriggio. Poi la premier si è spostata in una chiesa per una commemorazione per le vittime, passando vicino a Westminster dove si sta radunando gente per una manifestazione.

La polizia di Londra "al momento esclude" l'ipotesi dolosa nell'incendio alla Grenfell Tower. Lo ha detto in una conferenza stampa Stuart Cundy, comandante di Scotland Yard nelle operazioni della torre.

Intanto la regina Elisabetta e il principe William sono arrivati nella zona della Grenfell Tower per incontrare le persone coinvolte nell'incendio e i tanti volontari che lavorano in un centro di assistenza ricavato nel Westway Sports Centre. Ne dà notizia Sky News. La sovrana in precedenza aveva esaltato il coraggio dei pompieri. La premier britannica Theresa May ha visitato in ospedale a Londra alcuni dei feriti nell'incendio alla Grenfell Tower dopo le forti critiche ricevute per non aver incontrato ieri gli inquilini superstiti e la comunità locale a differenza di quanto fatto dal leader laburista Jeremy Corbyn, dal sindaco Sadiq Khan e oggi anche dalla regina e dal principe William. May presiederà più tardi un riunione interministeriale dedicata alle misure da prendere in seguito alla tragedia.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook