Mercoledì, 16 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
MILANO

"Così hanno salvato una ragazza dallo stupro"

milano, ragazza salvata, stupro, Sicilia, Archivio
"Così hanno salvato una ragazza dallo stupro"

C'è chi ha preso a sprangate il vetro del suv blu e chi ha lanciato tazze e piatti dalla finestra. "L'ho visto, si era chiuso dentro e teneva con una mano la ragazza per i capelli costringendola a stare bassa - ha raccontato in perfetto italiano una giovane di origini cinesi residente nella zona - Lei era seminuda". La giovane vittima, 21 anni, nata in Italia da genitori sudamericani, è stata salvata dallo stupro grazie all'intervento degli abitanti del quartiere. L'uomo, 54 anni, tassista abusivo, sudamericano, è stato fermato poche ore dopo. E' successo alla periferia di Milano, zona Quarto Oggiaro, alle 7,30 di sabato mattina. I residenti vengono svegliati dal suono intermittente di un clacson. Per strada c'è un grosso suv parcheggiato, dentro un uomo che cerca di tenere ferma una ragazza che urla, si dibatte e riesce a mettere la mano sul volante per suonare il clacson. "Mi sono affacciata e ho visto che qualcuno si era già avvicinato all'auto, aveva capito cosa stava accadendo ed era corso a prendere chi una mazza, chi un martello - racconta l'abitante di un palazzo - Fino a quando non sono riusciti a sfondare il vetro del finestrino, ma appena hanno infilato il braccio per acchiappare l'uomo, lui ha messo in moto ed è ripartito". Inseguito da un gruppo di persone, fa solo poche centinaia di metri, quindi si ferma e butta fuori dall'auto la ragazza. Fa appena in tempo a ingranare di nuovo la marcia prima di essere raggiunto da alcuni giovani infuriati. "Ho rincorso l'auto anche io - racconta un signore che stava facendo fare la passeggiata mattutina al cane - C'era aria di linciaggio, non so cosa gli avrebbero fatto, se lo avessero preso". La ragazza viene soccorsa e portata alla Clinica Mangiagalli. Racconta che aveva passato la notte in discoteca, in un locale nella zona est di Milano e che uscendo, intontita un po' dalla musica e un po' dall'alcol, era salita su quello che credeva un taxi. Alla guida un 54/enne di origine sudamericane che di lavoro fa il tassista abusivo. Colleghi 'regolari' lo avevano già notato e proprio nei dintorni delle discoteche. Nel pomeriggio il suv viene trovato in una carrozzeria e alcune ore dopo la polizia locale rintraccia anche il 54/enne. Domani sarà interrogato. A Milano un paio di settimane fa una turista canadese era stata violentata da un uomo che vedendola per strada con le valige si era fermato per accompagnarla al Terminal dei pullman per Venezia a Lampugnago, periferia ovest di Milano. L'automobilista si era fatto passare, o comunque a lei lo aveva lasciato credere, per il conducente di un'auto a noleggio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook