Sabato, 20 Ottobre 2018
USA

Bufera su Trump, frase volgare su altri Paesi

cessi paesi, immigrazione, trump, usa, Sicilia, Archivio
Clima: "Trump ritira gli Stati Uniti dall'accordo di Parigi"

Mentre la tensione sul fronte dell'immigrazione è elevata, con le parole dure di Donald Trump e le trattative in corso in Congresso per sciogliere il nodo del Daca, il Deferred Action for Childhood Arrivals, il piano che tutela i Dreamer, Jeff Bezos, il patron di Amazon e proprietario del Washington Post, dona 33 milioni di dollari a un fondo che offre borse di studio ai giovani immigrati arrivati da bambini negli Stati Uniti da genitori illegali.

Donald Trump 'shock' durante un incontro nello Studio Ovale con alcuni membri del Congresso. A chi gli chiedeva di riconsiderare la decisione di togliere lo status di protezione a migliaia di immigrati da Haiti, El Salvador e da alcuni Paesi africani il tycoon avrebbe risposto: "Perché gli Stati Uniti dovrebbero avere tutta questa gente che arriva da questo cesso di Paesi?". Lo riporta il Washington Post citando alcuni dei presenti. Trump avrebbe quindi aggiunto come "sarebbe molto meglio per gli Usa portare più persone da Paesi come la Norvegia". L'espressione offensiva - secondo i media - è stata 'shithole countries' e ha lasciato di stucco e sbalorditi i presenti, tra cui il senatore repubblicano Lindsay Graham e quello democratico Richard Durbin, che avevano appena avanzato una proposta: tagliare del 50% la lotteria per i visti di ingresso negli Usa ma continuare a proteggere gli immigrati già residenti nel Paese con la status di protezione. La Casa Bianca per il momento non commenta.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X