Sabato, 20 Ottobre 2018
68. EDIZIONE

Sanremo, il festival nel segno del binomio cinema-musica

di
claudio baglioni, festival di sanremo, Pierfrancesco Favino, Sicilia, Archivio, Cultura, Sanremo
Sanremo, il festival nel segno del binomio cinema-musica

L’attesissimo Sanremo di Claudio Baglioni è alle porte. Martedì 6 febbraio parte l’edizione numero 68 del festival della canzone italiana firmata dal grande cantautore romano. Un anno di rottura, come è stato detto in più occasioni, e non solo per l’alta qualità del cast, i Big e le Nuove Proposte. Lo è anche per un binomio tra cinema e musica, non legato a partecipazioni di carattere promozionale e divistico, ma ad un connubio vero e proprio che si sta rivelando vincente già in queste settimane prefestivaliere. In attesa di vedere sul palco dell’Ariston, interprete con un grande potenziale da conduttore,  capace di tenere  testa all’istrionica Michelle Hunziker, stiamo già apprezzando Sergio Assisi come padrone di casa del “Primafestival”.

Nel notiziario sui generis di Raiuno l’attore snocciola tutte le curiosità sanremesi con una straordinaria verve tipicamente partenopea. Lo affianca brillantemente Melissa Greta Marchetto, speaker di Radio 2 e volto di “Quelli che il calcio…”. Ma la curiosità è tanta anche per il “Dopofestival”. All’insegna di questa unione tra il grande schermo e le sette note, guideranno il talk show sul festival Edoardo Leo e i suoi amici Sabrina Impacciatore, Paolo Genovese e Rolando Ravello, straordinario Pantani nella fiction sul Pirata di Cesena, che del programma  è anche autore. Ad aiutare l’atipico quartetto nella gestione di cantanti e giornalisti che affolleranno ogni notte il Teatro del Casinò, Carolina Di Domenico, voce di Radio 2, e Rocco Tanica, ex tastierista di Elio e le Storie Tese, presenti al festival per l’ultima (forse) volta dopo le trionfali partecipazioni degli anni passati. Ad improvvisare alcuni momenti musicali con gli ospiti la band locale The Bluebeaters.

Con l’arrivo in finale ad Area Sanremo della cantante comisana Carmen Alessandrello, l’anno scorso la Sicilia non è tornata sul palco dell’Ariston per il rotto della cuffia. Quest’anno sarà la santagatese Alice Caioli, in gara tra le Nuove Proposte, a colmare questo vuoto con il brano autobiografico “Specchi rotti”. L’importanza della partecipazione di talenti siciliani o del nostro Sud in generale viene sottolineata da Silvia Salemi, artista siracusana con quattro partecipazioni sanremesi alle spalle:”E’ sempre importante attingere ogni volta dalla Sicilia, così come da tutte le regioni del Sud, dove c’è un grande fermento artistico che unito alla voglia di riscatto e di “esistere”, che io racconto nel mio libro “La voce nel cassetto”, può far nascere talenti di successo. Quindi ben vengano i giovani della nostra Terra!”.

Anche la Calabria sarà rappresentata al festival in una veste diversa ma altrettanto importante. La showgirl Roberta Morise e l’avvocato e giornalista Cataldo Calabretta saranno i testimonial dell’undicesima edizione di ”Casa Sanremo”, l’evento che accoglie giornalisti, artisti e addetti ai lavori al Palafiori della città ligure per dibattiti ed iniziative parallele alla kermesse canora con una particolare attenzione alle eccellenze tipicamente italiane. Dall’imponente struttura a due passi dal Teatro Ariston, i due professionisti di Cirò Marina presenteranno per Panorama.it “L’Italia in Vetrina – Viva Sanremo”, talk show che commenterà i momenti più salienti del festival con artisti in gara e personaggi del mondo istituzionale. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X