Sabato, 22 Settembre 2018
74 ANNI

E' morta Isabella Biagini

isabella biagini, Sicilia, Archivio, Cultura
E' morta Isabella Biagini

Si è spenta stamattina nella clinica "Antea Hospice" al Santa Maria della Pietà a Roma dove era ricoverata da un mese Isabella Biagini. La 74enne attrice e showgirl romana, all’anagrafe Concetta Biagini, aveva avuto un’ischemia lo scorso novembre. Dal 2016 viveva con una pensione di 700 euro al mese; nel gennaio 2017 è stata prima sfrattata di casa e poi investita da una macchina mentre cercava di raggiungere il suo cagnolino, come ha riferito in un video-messaggio inviato a Barbara d’Urso nella prima puntata di "Pomeriggio Cinque".

Non ancora 12enne venne notata dal regista Michelangelo Antonioni che le affidò una piccola parte nel film 'Le amichè del 1955. Il passaggio alla televisione è avvenuto in occasione di un concorso per annunciatrici in cui, sfoggiando un look da fatalona svampita, ha provocato tanta confusione e ilarità che, il giorno dopo, è stata scritturata per un ruolo comico. Negli anni Sessanta e Settanta Isabella Biagini ha recitato in numerosi film - soprattutto commedie all’italiana - in cui ha incarnato spesso lo stereotipo dell’oca giuliva, ossia della bellona bionda e procace, ma superficiale e svampita.

Tra i registi con cui ha lavorato Luciano Salce ('Slalom' nel 1965 e 'Il sindacalistà nel 1972), Steno ('Amore all’italianà nel 1965), Bruno Corbucci ('Boccacciò nel 1972), Renzo Arbore ('FF.SS. - Cioè: che mi hai portato a fare sopra a Posillipo se non mi vuoi più bene?' del 1983), Tinto Brass ('Capricciò nel 1987) e Gillo Pontecorvo nel corto "Nostalgia di protezione" del 1997. Il suo ultimo film è stato nel 2000, 'Il segreto del giaguarò di Antonello Fassari.

In Rai ha preso parte a diversi varietà televisivi, tra cui la commedia musicale 'Non cantare, sparà (1968), con il Quartetto Cetra, "Bambole, non c'è una lira" (1978) e 'C'era una volta Romà (1979), rivelando grande versatilità e un’attitudine ironica e dissacrante e segnalandosi per la bravura nelle imitazioni, tra le quali spicca quella di Mina. Dopo un periodo di lontananza dal piccolo schermo, nel 1984, complice anche il film 'FF.SS.', avviene il suo rientro televisivo con Renzo Arbore nel programma 'Cari amici vicini e lontanì a cui fa seguito 'Tv Story' con Walter Chiari.

Nel 1992 ha fatto scalpore la sua decisione di prendere parte al programma Agenzia matrimoniale in veste di cuore solitario: in quell'occasione l’attrice fu accusata di volersi fare pubblicità in un momento di declino professionale. Isabella Biagini ha avuto una vita sentimentale difficile, segnata da lutti, da due matrimoni falliti (dal primo dei quali nacque la figlia Monica, morta nel 1998) e da relazioni tormentate.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X