Domenica, 25 Settembre 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Vecchio ippodromo trasformato in discarica abusiva, sigilli a Cesarò
CINQUE DENUNCE

Vecchio ippodromo trasformato in discarica abusiva, sigilli a Cesarò

Sequestrate due discariche abusive a Santo Stefano di Camastra. I carabinieri della Compagnia santostefanese, nell’ambito di un’attività finalizzata alla prevenzione e repressione dei reati ambientali hanno messo i sigilli due due aree ricadenti nel comune di Cesarò, di cui una demaniale, dell’estensione di circa mille metri quadrati, in località Vina, dove un tempo sorgeva l’ippodromo del comune di Cesarò, ed una privata, di circa cento metri quadrati, entrambe prive di pavimentazione, in totale stato di degrado, utilizzate come discariche abusive a cielo aperto di rifiuti speciali e non, in assenza di qualsivoglia autorizzazione e del più comune senso civico.

La discarica

Una superficie complessiva su cui, da diversi mesi, sono riversati rifiuti di ogni tipo: dall’amianto alle plastiche, dagli scarti di demolizione al materiale elettrico, a scarti di materiali di rifiuto lasciati a macerare da cittadini incauti.

Le denunce

Cinque le persone denunciate in stato di libertà alla Procura di Catania, responsabili a vario titolo, per reati di trasporto e deposito illecito di rifiuti. La tutela dell’ambiente, del decoro urbano e la salvaguardia della salute pubblica sono tra le priorità delle locali Stazione dei Carabinieri dell’intera Compagnia di Santo Stefano di Camastra.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook