Giovedì, 01 Dicembre 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio “Questo non è amore”, la Questura di Catanzaro sensibilizza contro le violenze domestiche
LA CAMPAGNA

“Questo non è amore”, la Questura di Catanzaro sensibilizza contro le violenze domestiche

Quanti abusi e violenze domestiche rimangono tra le mura di casa? Spesso a non permettere alle vittime di denunciare è la paura di perdere tutto, di dover affrontare tutto da sole.
Oggi nella giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne la Polizia di Stato vuole ricordarvi che non siete sole, ci sono tanti modi per uscirne ed essere tutelate, e lo fa anche oggi con la sua presenza nelle principali piazze d’Italia, rinnovando la campagna “…Questo non è amore”.
Due i gazebo allestiti nella provincia a cura della Questura Catanzaro: nella mattinata a Lamezia Terme e nel pomeriggio nel centro di Catanzaro, dove incontrare il personale della Divisione Anticrimine e del Commissariato di P.S. di Lamezia Terme che nel distribuire l’opuscolo realizzato dal Dipartimento della P.S. “Questo non è amore” edizione 2022, per la più ampia diffusione ai cittadini, forniranno ogni utile informazione sull’attualissimo e grave fenomeno della violenza sulle donne, per far conoscere gli strumenti a tutela previsti dalla vigente normativa.
Un’ opera di sensibilizzazione che da tempo la Polizia di Stato porta avanti in modo permanente, anche mettendo a disposizione una serie di canali di comunicazione diversificati ed al passo con le nuove tecnologie.
Per essere vicini alle donne, anche in questa giornata, la Polizia di Stato è presente per ricordare a tutti che è possibile uscire dalla spirale di violenza nella quale ci si può trovare, che le disposizioni normative nazionali prevedono mezzi efficaci per far cessare gli abusi, difendere la libertà e restituire alle donne il rispetto e la serenità della quale hanno diritto.

La Questura di Catanzaro ribadisce la centralità dell’azione di contrasto espressa in materia nel panorama delle attività preventive e repressive che quotidianamente impegnano le donne e gli uomini della Polizia di Stato sul territorio.

L’azione di contrasto è stata resa più incisiva dall’entrata in vigore nel 2019, della Legge n. 69/2019 nota anche come “Codice Rosso” che ha ampliato il sistema di tutele per le donne vittime di violenza domestica e di genere, tramite il potenziamento di strumenti propri delle indagini e dell’azione giudiziaria, favorendo l’immediata instaurazione e progressione del procedimento penale e prevedendo, ove necessario, l’adozione, senza ritardo, di eventuali provvedimenti cautelari attraverso un deciso intervento sulle tempistiche e sulle modalità di svolgimento delle diverse fasi del procedimento penale.

Nell’anno in corso la Questura di Catanzaro, unitamente alle proprie articolazioni territoriali costituite dai Commissariati di P.S. di Catanzaro Lido e Lamezia Terme, ha denunciato all’Autorità Giudiziaria 36 soggetti: 26 ritenuti responsabili del reato di maltrattamenti in famiglia e 10 per il reato di atti persecutori. Tutti reati perpetrati in danno di donne, coniugi o comunque legate da rapporto affettivo o di amicizia con gli autori delle condotte incriminate.

L’attività investigativa della Questura ha consentito all’Autorità Giudiziaria di adottare provvedimenti cautelari a tutela delle vittime di questi reati: sono state emesse ed eseguite dalla Polizia di Stato 7 ordinanze di custodia cautelare, 3 in regime carcerario e 4 di arresti domiciliari, oltre a 4 ordinanze di divieto di avvicinamento.

L’evoluzione legislativa nazionale, nel recepire l’esigenza di tutela delle donne scaturente dall’allarmante fenomeno della violenza domestica o di genere, ha previsto nuovi istituti ad hoc nell’ambito delle misure di prevenzione, quali l’Ammonimento per stalking e l’Ammonimento per violenza domestica, applicabili dal Questore, oltre alla possibilità di applicare istituti già esistenti come la Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza anche ai soggetti indiziati dei delitti di stalking e maltrattamenti in famiglia.

Il Questore di Catanzaro, in questo anno, ha adottato 11 provvedimenti di Ammonimento, di cui 9 Ammonimenti per stalking e 2 Ammonimenti per violenza domestica.
Inoltre, il Questore ha formulato alla competente Autorità Giudiziaria 3 proposte per l’irrogazione della Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza nei confronti di altrettanti soggetti indiziati del delitto di maltrattamenti in famiglia.

La complessità della tematica che richiede un impegno corale, necessita una approfondita conoscenza della reale dimensione e natura del fenomeno stesso, per accrescere, sempre più, la capacità di intercettare le situazioni di disagio e facilitare il contatto delle vittime dei reati con le Istituzioni. In quest’ottica, costante è l’impegno della Questura di Catanzaro nell’attuare sul territorio le diverse iniziative della Polizia di Stato a sostegno delle donne vittime di violenza, come è costante l’attenzione verso le strutture di accoglienza ubicate nel territorio provinciale per donne vittime di violenza e i centri di ascolto, con i quali si mantengono costanti contatti finalizzati ad individuare precocemente ogni situazione di emergenza e per poter garantire interventi tempestivi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook