Giovedì, 29 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Presto il passaporto si rinnoverà via Fb
LONDRA

Presto il passaporto
si rinnoverà via Fb

facebook, passaporto, Sicilia, Cronaca

Si deve rinnovare il passaporto? O chiedere sgravi fiscali? Addio code agli sportelli o innumerevoli password e user name da tenere a mente. In Gran Bretagna, infatti, presto si potrà accedere ai siti governativi usando Facebook - nonché altri colossi del web come Google e PayPal. L'idea è quella di rendere più veloce e semplice il login così da ridurre ancor di più le barriere tra cittadini e la pubblica amministrazione. 

L'esecutivo - stando a quanto riporta oggi il Daily Telegraph - starebbe discutendo con il Post Office, le grandi banche, le compagnie di telefonia mobile, British Telecom e i grandi del web per trovare una soluzione che funzioni e garantisca la sicurezza. Chi vorrà accedere a un sito governativo - gov.uk - da un dispositivo mobile potrà ad esempio scegliere tra diversi 'marchi' riconosciuti - come Facebook - e quindi introdurre i relativi password e nome utente. Il numero di telefono del cellulare, la geolocalizzazione via GPS e una serie di domande aggiuntive completerebbero i livelli di sicurezza richiesti per accertare l'identità dell'utente. 

Facebook - o uno degli altri provider "abilitati" dal governo - invierà al cervellone centrale il via libera. A quel punto il cittadino potrà richiedere l'erogazione dei servizi. Nel caso del passaporto, ovviamente, l'accertamento dell'identità avverrà anche attraverso un controllo successivo. Il progetto verrà a quanto pare testato il prossimo aprile quando il ministero del Lavoro e delle Pensioni introdurrà il sistema dei crediti universali (la riforma che dovrà semplificare una parte del welfare britannico). L'intenzione è lodevole ma secondo alcuni esperti il rischio di scorribande da parte dei pirati informatici è altissimo. 

Non a caso il ministro degli Esteri William Hague è volato in Ungheria per attendere alla conferenza di Budapest sul Cyberspazio. "Siamo qui - ha detto Hague - per affrontare una delle maggiori sfide strategiche e globali del nostro tempo: come preservare ed espandere i benefici dell'era digitale". Senza coordinazione il web rischia infatti di diventare "terreno di conflitto tra le nazioni" e un vero e proprio 'paradiso' per i criminali.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook