Lunedì, 21 Giugno 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca 84nne nel Ravennate uccide la moglie
LUGO

84nne nel Ravennate
uccide la moglie

lugo, ravenna, uxoricidio, Sicilia, Cronaca

Una donna di 74 anni è stata uccisa nel suo appartamento di Lugo, nel ravennate, dal marito di 82 che invece è stato ricoverato in ospedale. Secondo le prime verifiche dei Carabinieri, verso le 6.30 quando l'uomo ha ammazzato la donna con un'arma da taglio per poi tentare di togliersi la vita. Quindi ha telefonato alla figlia che ha chiamato i soccorsi. Sul posto oltre agli operatori del 118 e ai militari della locale Compagnia e del Nucleo Investigativo, sono intervenuti anche il Procuratore capo Alessandro Mancini e il Pm di turno Isabella Cavallari. Sono in corso verifiche sul tipo di arma usata. Le condizioni dell'82/enne non sembrano gravi.

La vittima è Rosa Bassani, 74 anni, mentre il marito accusato dell'omicidio è l'82enne Ferino Belletti, nato nella vicina Conselice: l'anziano si trova ora in arresto, piantonato dai carabinieri all'ospedale di Lugo in attesa di essere trasferito in quello di Ravenna. Chi lo ha visto, descrive un uomo in un completo stato confusionale, che ha fatto fatica pure a ricordare nome ed età della moglie e della figlia. Al momento è sconosciuto il movente, forse legato a una forma depressiva. L'interrogatorio dell'anziano, difeso dall'avvocato Matteo Olivieri, è stato fissato per domani. Secondo quanto finora ricostruito, l'uomo, presumibilmente con un coltello da cucina, ha colpito più volte la moglie alla gola quando si trovavano in camera da letto di casa loro, in un quartiere residenziale di Lugo. La donna ha allora cercato di scappare, ma alla fine è caduta esanime in cucina. L'uomo ha quindi provato a togliersi la vita colpendosi più volte, almeno quattro o cinque, al ventre con la lama e bevendo candeggina. Non è in pericolo di vita. L'arma non è stata subito ritrovata, forse gettata in un cassonetto subito dopo il delitto, oppure ripulita e riposta. A dare l'allarme è stata la figlia della coppia che abita a Forlì e che ha ricevuto una chiamata dal padre: anche lei si è precipitata alla casa dei genitori, ma era ormai troppo tardi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook