Giovedì, 30 Giugno 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Detenuto di Vibo si toglie la vita nel carcere di Messina, era accusato di omicidio
APERTO UN FASCICOLO

Detenuto di Vibo si toglie la vita nel carcere di Messina, era accusato di omicidio

carcere messina, detenuto suicida messina, Rosario Primo Mantino, Sicilia, Cronaca
Carcere di Messina

Si è impiccato nella sua cella del carcere di Messina Rosario Primo Mantino, 43 anni, di Vibo Marina, arrestato nell’ambito dell’inchiesta Outset e accusato dell’omicidio di Giuseppe Pugliese Carchedi e del ferimento di Francesco Macrì, avvenuti nel 2006. Mantino è stato trovato senza vita dagli agenti della polizia penitenziaria questa notte.

La Procura siciliana ha subito aperto un fascicolo e lunedì si svolgerà l’autopsia. Martino aveva già tentato di togliersi la vita e infatti il suo difensore, l’avvocato Sergio Rotundo, aveva presentato istanza di scarcerazione per motivi di salute al gup Francesca Pizii davanti a cui è in corso il procedimento giudiziario.

Il giudice aveva così disposto una perizia psichiatrica che aveva concluso che Mantino potesse partecipare al processo e mantenere la custodia cautelare. Questa notte però i propositi suicidi dell’indagato si sono tragicamente compiuti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook