Lunedì, 19 Agosto 2019
stampa
Dimensione testo
IMMIGRAZIONE

Malta accoglierà i 54 migranti su nave Alex, l'Italia ne riceverà altrettanti

«A seguito di contatti tra i governi maltese e italiano, è stato deciso che Malta trasferirà 54 migranti, che sono stati salvati in mare al largo della Tunisia e che sono a bordo della nave Alex, a bordo di una nave delle forze armate di Malta e saranno accolti a Malta». Lo annuncia stamani il governo maltese in un comunicato relativo alla nave dell’ong italiana Mediterranea.

Mentre La Valletta accoglierà i 54 naufraghi soccorsi dalla nave Alex dell’ong Mediterranea, andandoli a prendere con una propria nave militare, «d’altra parte, l’Italia prenderà 54 migranti da Malta». Lo annuncia in un comunicato il governo maltese precisando che «questo accordo non pregiudica la situazione in cui questa operazione ha avuto luogo e in cui Malta non ha alcuna  responsabilità legale, ma fa parte di un’iniziativa che promuove uno spirito europeo di cooperazione e buona volontà tra Malta e l’Italia».

Mediterranea ha smentito «con decisione e amarezza» che sia in programma una operazione di trasferimento su navi mnaltesi dei 54 migranti soccorsi e salvati ieri nella sar libica. «Purtroppo - ha affermato da bordo della nave 'Alex' Alessandra Sciurba, portavoce della piattaforma umanitaria italiana Mediterranea - non c'è nessuna nave delle Forze Armate in arrivo da Malta per trasbordare e prendersi in carico le 54 persone che sono a bordo del nostro veliero. Il nostro capo missione - ha proseguito la portavoce di Mediterranea - ha appena parlato con il Centro di coordinamento dei soccorsi di Roma il cui responsabile ha affermato che non c'è alcuna intenzione di organizzare il trasferimento con mezzi militari maltesi o italiani. Intanto - ha concluso Sciurba - la condizione di donne, bambini e uomini a bordo della Alex, ancora bloccata al largo di Lampedusa, si sta rapidamente deteriorando. La concessione di un porto sicuro di sbarco è urgente».

Accordo totale tra Italia e Malta. La Valletta è disponibile ad accogliere gli immigrati a bordo della Alex e Roma ne riceverà altrettanti da Malta per lasciare invariata la pressione dell’accoglienza sull'isola. Lo fanno sapere fonti del Viminale. Per quanto riguarda la Alan Kurdi ("nave tedesca di ong tedesca") il Viminale sta predisponendo il divieto di ingresso in acque territoriali italiane. La nave, indicano al ministero, "potrà fare rotta verso la Tunisia o verso la Germania. Anche in questo caso, la posizione del governo italiano è perfettamente coincidente con quella di Malta. Due Paesi che stanno subendo, ormai da anni, l’indifferenza e l’incapacità dell’Unione europea".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook