Sabato, 26 Settembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Tentò una rapina in banca a Roma, condannato il fratello del leader dei Tiromancino
TRIBUNALE

Tentò una rapina in banca a Roma, condannato il fratello del leader dei Tiromancino

Il gup di Roma ha condannato a 2 anni e 10 mesi di reclusione il musicista Francesco Zampaglione, (fratello di Federico, attuale leader dei Tiromancino) fermato il 29 agosto scorso per una tentata rapina in una filiale di Banca Intesa in Circonvallazione Gianicolense.

Il pm Simona Marrazza aveva chiesto per l’imputato, giudicato in abbreviato, una pena pari a 2 anni e 2 mesi. Secondo l’originaria ipotesi accusatoria, Zampaglione, dopo essere entrato nell’istituto bancario con il volto coperto, aveva minacciato con una pistola-giocattolo i dipendenti, ma era stato messo in fuga dal cassiere e poi arrestato dai poliziotti del Reparto Volanti.

Prima di fuggire dalla banca, Zampaglione avrebbe morso il cassiere a un braccio. Il dipendente però lo aveva seguito e dato l’allarme. Il giudice ha anche respinto la richiesta di revoca degli arresti domiciliari avanzata dalla difesa di Zampaglione, poichè a suo parere le esigenze cautelari non sono ancora venute meno.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook