Mercoledì, 01 Aprile 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Sbarca a Messina e "buca" i controlli, fermata la R4 con a bordo francesi e spagnoli
CORONAVIRUS

Sbarca a Messina e "buca" i controlli, fermata la R4 con a bordo francesi e spagnoli

Tra coloro che hanno 'bucato' le maglie dei controlli allo Stretto, riuscendo a sbarcare a Messina, ci sono anche i passeggeri a bordo di una Renault 4, stracarica di bagagli. Dopo avere attraversato indenne la Salerno-Reggio Calabria, la presenza del mezzo è stata segnalata ad Aci Trezza, il borgo dei Malavoglia.

Il sindaco di Aci Castello, Salvo Danubio, fa sapere di essersi recato sul posto insieme a carabinieri e vigili Urbani. Si tratta di sei persone, di nazionalità francese e spagnola, identificate e poste in quarantena obbligatoria presso l’abitazione che hanno a disposizione.

Tre di loro, spiega il primo cittadino, erano già presenti da qualche mese nel Comune, altri tre sono giunti dopo. Le forze dell’ordine hanno provveduto ad emettere le sanzioni previste dalla legge.

«Inoltre - aggiunge il primo cittadino - abbiamo chiesto alla Caritas di poter provvedere al recapito a domicilio degli stessi dei beni alimentari di cui hanno necessità, vista la quarantena obbligatoria. È stato disposto il controllo della quarantena come previsto dalla legge. Stiamo procedendo con ulteriori accertamenti per successivi provvedimenti».

«Chi sostiene che le foto che fanno riferimento alle centinaia di macchine transitate a mezzanotte sullo stretto di Messina sono false è un depistatore oltre che un imbroglione - dice il sindaco di Messina, Cateno De Luca -. Ho fatto rintracciare una comitiva di francesi che su una Renault 4 hanno attraversato indisturbati l’Italia è ieri, verso mezzanotte, hanno attraversato lo Stretto di Messina».

«Li abbiamo fatti pedinare attraverso la Polizia Municipale di Messina, sezione giudiziaria e in seguito bloccati ad Acitrezza dai carabinieri e dalla polizia municipale locale, mentre cercavano di ricongiungersi con un’altra comitiva di francesi. Dopo il blocco li abbiamo fatti mettere subito in in quarantena».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook