Mercoledì, 21 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Prenotazione, cinque metri fra gli ombrelloni e niente giochi al mare: le regole per andare in spiaggia
FASE 2

Prenotazione, cinque metri fra gli ombrelloni e niente giochi al mare: le regole per andare in spiaggia

Le regole per la riapertura delle spiagge si fanno più chiare e prevedono una serie di limitazioni legate essenzialmente al distanziamento sociale. Le indicazioni sono quelle contenute nel documento di Inail e Istituto superiore della sanità appena pubblicato sulla balneazione.

Stabilimenti aperti con entrata su prenotazione, ombrelloni distanziati di almeno cinque metri, piscine chiuse e igienizzazione dei lettini se si danno a un nuovo utente.

"Per consentire un accesso contingentato agli stabilimenti balneari e alle spiagge attrezzate si legge in una nota dell'Inail - viene suggerita la prenotazione obbligatoria, anche per fasce orarie. Si raccomanda, inoltre, di favorire l'utilizzo di sistemi di pagamento veloci con carte contactless o attraverso portali/app web. Vanno inoltre differenziati, ove possibile, i percorsi di entrata e uscita, prevedendo una segnaletica chiara. Per garantire il corretto distanziamento sociale in spiaggia - prosegue - la distanza minima consigliata tra le file degli ombrelloni è pari a cinque metri e quella tra gli ombrelloni della stessa fila a quattro metri e mezzo. È opportuno anche privilegiare l'assegnazione dello stesso ombrellone ai medesimi occupanti che soggiornano per più giorni. In ogni caso è necessaria l'igienizzazione delle superfici prima dell'assegnazione della stessa attrezzatura a un altro utente, anche nel corso della stessa giornata. È da evitare, inoltre, la pratica di attività ludico-sportive che possono dar luogo ad assembramenti e giochi di gruppo".

Niente giochi e stretta vigilanza nei confronti dei bambini. "Deve essere garantita vigilanza sulle norme di distanziamento sociale dei bambini in tutte le circostanze" si legge ancora nel documento Inail-Iss.

E si ricorda anche che bisogna nel complesso "evitare promiscuità nell'uso di qualsiasi attrezzatura da spiaggia, possibilmente procedendo all'identificazione univoca di ogni attrezzatura".

Sarà vietato l'uso delle piscine negli stabilimenti: "Deve essere inibito l'utilizzo di piscine eventualmente presenti all'interno dello stabilimento".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook